Cantine d’autore: ecco 12 cantine del nord d’Italia da visitare nel 2022

Tra i buoni propositi del 2022 di un winelover non può mancare una lista di aziende vitivinicole italiane famose da visitare. Iniziamo con le prime 12 cantine del nord d’Italia

Iniziamo il viaggio presentando 12 cantine d’autore del nord d’Italia da visitare nel 2022. Abbiamo ancora 8 mesi prima che l’anno finisca e ci siamo appena tuffati nella bella stagione, quindi prendete appunti e organizzate la vostra prossima wine destination.

Cantine da visitare

Le 12 cantine vitivinicole d’autore del nord d’Italia da visitare nel 2022

Ecco la lista e perché visitarle.

  1. Cantina di Bricco Rocche
    • Dove: Castiglione Fallett, Cuneo
    • Architetto: Luca e Marina Deabate
    • Sito web: Bricco Rocche e del Cubo
    • Descrizione: Una costruzione di vetro a forma di cubo, si integra con la natura circostante valorizzandone le forme e i colori.
  2. Cantina Tramin
    • Dove: Termeno sulla Strada del Vino, Bolzano
    • Architetto: Werner Tscholl
    • Sito Web: Cantina Tramin
    • Descrizione: La cantina fu fondata nel 1898 dal sacerdote Christian Schrott e la sua nuova sede inaugurata nel 2010. Una costruzione in legno, ferro, vetro e cemento che gioca con le trasparenze e i ricami di luce naturale che vengono dall’esterno. Dal corpo centrale si estendono due aree hospitality che abbracciano i vigneti.
  3. Cantina Santa Margherita
    •  Dove: Fossalta di Portogruaro, nel Veneziano
    • Architetto: Lo studio di architettura romano Westway Architects 
    • Sito web: Cantina Santa Margherita
    • Descrizione: Nata nel 1935, con il fondatore Gaetano Marzotto, la cantina ha beneficiato di un progetto di riqualificazione partito nel 2008 e ultimato dieci anni dopo con il Nuovo Imbottigliamento, che si inserisce in un masterplan ispirato all’idea del borgo. Bellissima la parete retroilluminata fatta da 2mila fondi di bottiglie.
  4. Rifugio del Vino dell’azienda vitivinicola Les Cretes
    • Dove: Valle d’Aosta, castello di Aumavilles
    • Architetto: Domenico Mazza di Courmayeur
    • Sito web: Rifugio del Vino
    • Descrizione: Scenografico ma allo stesso tempo in equilibrio con il paesaggio. Il tetto della struttura delinea il profilo delle montagne circostanti, le vetrate intorno riflettono il verde della natura e dall’interno permettono una ampia visuale sul panorama.
  5. L’Astemia Pentita
    • Dove: Barolo, Cuneo
    • Architetto: Gianni Arnuado
    • Sito web: L’Astemia pentita
    • Descrizione: La “prima cantina vitivinicola pop”, quella dell’imprenditrice Sandra Vezza, raffigura all’esterno due cassette sovrapposte e all’interno iconici arredi di Gufram.
  6. Cantina di Cascina Adelaide
    • Dove: Barolo, Cuneo
    • Architetto: Studio di architettura Archicura.
    • Sito web: Cascina Adelaide
    • Descrizione: E’ una cantina semi-ipogea dove il reparto di vinificazione è ricoperto di un prato calpestabile. Affiorano dalla terra solamente delle piccole aperture che per consentire l’ingresso ai reparti di lavorazione.
  7. Tenuta Monsordo Bernardina, l’Acino
    • Dove: Alba, Cueno
    • Architetto: L’Acino, progettato dagli architetti piemontesi Luca e Marina Deabate
    • Sito web: Tenuta Monsordo Bernardina
    • Descrizione: Un punto panoramico a forma di acino che domina l’orizzonte meraviglioso e le colline ricamate di vigneti. L’Acino è una struttura trasparente nata nel 2009 che amplia la storica cantina di casa Ceretto.
  8. Terre da Vino
    • Dove: Barolo, Cuneo
    • Architetto: Gianni Arnaudo
    • Sito web: Terre da Vino
    • Descrizione: Struttura del 2000 e ampliata nel 2010 dai colori e forme contemporanei che si integrano con il paesaggio delle Langhe, con le curvature che delineano il comparto produttivo e i colori che richiamano quelli delle vigne. Il corpo centrale è in legno lamellare curvato, proprio per ricordare il materiale e la tecnica per costruire le botti.
  9. Cantina Cà del Bosco
    • Dove: Erbusco, Brescia
    • Architetto: L’architettura interna ed esterna della cantina è stata pensata e realizzata dallo Studio Falconi di Paderno
    • Sito web: Cantina Cà del Bosco
    • Descrizione: E’ un’emozione entrare dal Cancello Solare di Pomodoro, passare tra i vigneti di Franciacorta e ammirare le opere di numerosi artisti come Mimmo Paladino e Mitoraj. Maurizio Zanella, fondatore di Cà del Bosco ha voluto dare una visione della natura che si fonde con la provocazione intellettuale dell’arte.
  10. Cantina Pizzolato
    • Dove: Treviso
    • Architetto:
    • Sito web: Cantina Pizzolato
    • Descrizione: Un simbolo di sostenibilità dalla vigna alla bottiglia e anche nell’architettura, grazie alla adozione di un sistema di bioedilizia che consisite in una meticolosa scelta dei materiali di costruzione, recuperati e locali.
  11. Cantina Zýmē
    • Dove: Località Mattonara, Verona
    • Architetto: Moreno Zurlo
    • Sito web: Cantina Zýmē
    • Descrizione: Vista dall’alto ricorda una foglia di vite, logo della cantina. Rappresenta una sintesi tra l’opera dell’uomo e la natura; essa si pone in relazione dinamica con il territorio in cui sorge, in una zona, la Valpolicella, storicamente segnata dalla coltivazione dell’ulivo e della vite.
  12. Cantina Mezzacorona
    • Dove: Mezzacorona, Trento
    • Architetto: Alberto Cecchetto
    • Sito web: Cantina Mezzacorona
    • Descrizione: I materiali utilizzati si confondono con i colori circostanti. Accanto alla struttura che è segnata da un movimento ondulato che segue l’armonia del paesaggio, spicca l’elemento distintivo del progetto che è la torre metallica accanto alla struttura storica.

Quali saranno i vostri piani per questa primavera/estate 2022? Seguiteci per esplorare le cantine d’autore del centro e del sud d’Italia!

Leggi anche: “Soave da visitare: vino, paesaggi, storia e gastronomia 

Related Posts

Ultimi Articoli