Viaggio tra i sapori della strada del Torcolato

Percorrere la Strada del Torcolato e dei vini di Breganze vuole dire buttarsi in un viaggio affascinante attraverso la regione collinare del Veneto, tra il torrente Astico e il fiume Brenta. Tra sapori e vini di eccellenza.

L’itinerario della Strada del Torcolato e dei vini di Breganze è un viaggio affascinante attraverso i sapori della regione collinare del Veneto, tra il torrente Astico e il fiume Brenta. Questa strada prende il nome dal celebre vino Torcolato, un nettare da meditazione dal colore giallo ambrato, che spesso accompagna dolci e formaggi stagionati.

Il Torcolato

Il Breganze Torcolato, anche detto Pasquale, è un vino passito bianco DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Vicenza. Le caratteristiche uniche del Torcolato lo rendono un vino versatile, adatto ad accompagnare una vasta gamma di piatti e occasioni.

Per quanto riguarda i dessert, il Torcolato si sposa perfettamente con dolci a base di frutta secca, come torte alle noci o la Gubana (friulana). La sua dolcezza avvolgente e i suoi aromi complessi si combinano magnificamente con i sapori intensi della frutta secca, creando un’esperienza gustativa unica.

Il Torcolato, però, non si limita solo ai dessert: è anche un ottimo compagno per formaggi a lunga stagionatura (es. Parmigiano Reggiano o Asiago stravecchio), formaggi erborinati (es. Gorgonzola) e foie gras. La sua morbida componente zuccherina contrasta piacevolmente con la sapidità e la complessità dei formaggi, creando un abbinamento sorprendente e delizioso. Inoltre, con ogni buon passito che si rispetti, può essere apprezzato da solo come un vero e proprio momento di piacere e relax.

La DOC Breganze

Breganze è una DOC assegnata ad alcuni vini prodotti in Veneto, in provincia di Vicenza nella zona pedemontana attorno a Breganze.

La località di Breganze è famosa per la produzione dell’omonimo vino di ottima qualità. Le cantine della zona – che comprende anche alcuni paesi intorno a questo centro – sono conosciute per la produzione di vini pregiati, frutto di una tradizione molto sentita nel luogo: tra essi spicca il Torcolato, che si ottiene dalla spremitura in gennaio di uve passite.

Il 18 luglio 1968, con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, venne riconosciuto ai vini della zona la denominazione di origine controllata (D.O.C.) “Breganze”. Fu un documento importante e nello stesso tempo impegnativo, perché, pur nascendo dalla positiva esperienza del passato, avrebbe vincolato l’attività futura alla ricerca qualitativa e alla fedeltà delle caratteristiche primarie dei vini prodotti e collocati nel mercato. Appartengono alla zona D.O.C. “gli interi territori dei comuni di: Breganze e Fara Vicentino e parte di territori dei Comuni di Bassano del Grappa, Colceresa, Lugo di Vicenza, Marostica, Montecchio Precalcino, Salcedo, Sandrigo, Sarcedo e Zugliano“.

Numerosi sono i vini che vi rientrano.

Viaggio lungo la strada del Torcolato

Questo percorso è un vero e proprio itinerario enogastronomico di circa 20 km da Thiene a Bassano del Grappa. Gli enoturisti avranno l’opportunità di assaporare non solo il pregiato Torcolato e i vini di Breganze, ma anche le delizie locali come le Ciliegie di Marostica, il Baccalà alla vicentina alle Grappe, la Sopressa Vicentina e gli asparagi di Bassano, rendendo così l’esperienza completa e indimenticabile.

Thiene

Il viaggio inizia nella pittoresca cittadina di Thiene, dove il centro storico ospita la maestosa Villa Da Porto Colleoni, con le sue torri e merlature. Thiene è situata in pedemontana vicentina, in una posizione favorevole ai piedi dell’Altopiano di Asiago e allo sbocco della Valle dell’Astico, e servita dall’autostrada A31, è da sempre Centro Commerciale di prim’ordine e punto di riferimento di grande importanza dell’alto vicentino. La città ha origini romane. Rinomata è la Sala Borsa Merci thienese, sorta nel primo dopoguerra, dove vengono stabiliti i prezzi di riferimento per il mercato agro-alimentare nazionale.

Una breve deviazione porta a Lonedo di Lugo di Vicenza, dove è possibile ammirare due magnifiche ville palladiane: Villa Piovene e Villa Godi Malinverni. Proseguendo lungo la strada per Breganze, ci si imbatte nella suggestiva Villa Capra Bassani.

Breganze

La terra veneta è segnata come nessun’altra in Italia dalla presenza di ville signorili le quali, assieme alle chiese, costituiscono i tratti essenziali di numerosi centri. Breganze ne è un esempio evidente: da qualsiasi parte la si raggiunga viene preannunciata dalle folte macchie dei parchi che circondano le ville padronali poggiate su bellissimi colli, tra i quali si staglia e svetta l’elegante sagoma del campanile. Più nascoste, ma con una presenza rilevante, una rete di piccoli edifici medioevali, le torri colombare.

Il tutto fa di Breganze un ambiente singolare per peculiarità paesaggistiche e architettoniche, oltre che produttive per la rinomanza raggiunta nell’ultimo secolo dai suoi prodotti agricoli e manifatturieri.

Breganze è situata tra collina e piano lungo la pedemontana, zona certamente abitata già in epoca romana e percorsa dalla “Pista dei Veneti”. 

Breganze, considerata il cuore della Doc omonima, è una città ricca di storia enologica, con radici nel mondo del vino che risalgono all’anno mille. Qui, è d’obbligo una visita alle cantine locali che offrono tour guidati e degustazioni.

Mason, Marostica e Bassano del Grappa

L’itinerario prosegue attraverso il caratteristico paese di Mason Vicentino, famoso per i suoi ciliegi, e raggiunge l’incantevole borgo medievale di Marostica, celebre per la Partita a Scacchi, evento che si tiene ogni due anni nel mese di settembre dal 1923. Da qui, si prosegue lungo la strada per Bassano del Grappa, attraversando paesaggi mozzafiato e vigneti rigogliosi.

Bassano del Grappa è, probabilmente, la località più nota di questo percorso. Conosciuta ai più per il famoso ponte, progettato da Andrea Palladio. Le attrazioni più famose di Bassano del Grappa sono concentrate all’interno del centro storico, che si può agevolmente girare a piedi. Il centro nevralgico della vita cittadina sono le due piazze principali, Piazza Libertà e Piazza Garibaldi. Una tappa imperdibile sono, naturalmente, le diverse Grapperie del luogo, dove gli amanti della grappa e dei liquori possono deliziarsi con la degustazione dei liquori della zona.

Related Posts

Ultimi Articoli