Piera 1899

Scopritori di territori. Autori di vini. Creatori di esperienze.

Comincia nel 1899, nei poderi del padovano: la storia di Piera è una storia di famiglia, di generazioni che cambiano, di responsabilità trasmesse da padre a figlia, di personalità non comuni che si avvicendano per superare ogni volta i propri confini.

Un’azienda in continua crescita

Fondata dal nonno Giovanni, cresciuta con il padre Mario, Piera 1899 deve la propria affermazione in Italia e all’estero a Piera Martellozzo, che le ha dato il nome e che da più di 30 anni la guida con determinazione e gentilezza. L’azienda conquista con talento il proprio ruolo da primario nella scena del vino italiano, cercando una propria strada verso una qualità . Fin dagli anni ‘90 mette in pratica un minuzioso lavoro di rivalutazione dei vitigni autoctoni, allora poco valorizzati, come il Raboso o la Ribolla Gialla. Nel 1998 introduce la prima linea di vini biologici. Dagli anni duemila affianca la produzione sempre crescente di Prosecco a nuove declinazioni spumantistiche, dal Müller-Thurgau al Moscato Giallo.

Accogliendo la tradizione e guardando al tempo stesso al futuro, Piera 1899 è da sempre votata ad un unico obiettivo: ottenere la migliore qualità possibile in vini caratterizzati da piacevolezza e abbinabilità, in grado di competere con le più grandi tradizioni vinicole nel mondo.

Il territorio

Nel fine dell’anno 2001 decide di spostare la propria sede in Friuli e più precisamente nella Grave, terra a lei molto cara perché la considera un territorio d’elezione dove i suoi vini possono ben raccontarsi nei profumi, nelle aromaticità, nelle fragranze e nell’anima dello stesso terroir. Sceglier di insediarsi in un ampio edificio progettato da un noto architetto udinese, di cui coglie lo slancio verso la modernità, pur nella dichiarata appartenenza territoriale. Caratterizzate da ampie superfici sassose di origine alluvionale, le Grave si distendono tra le province di Pordenone e Udine su una superficie di circa 7.500 ettari, a cavallo del fiume Tagliamento.

Caratterizzate da ampie superfici sassose, i Magredi si spiegano dal greto dei fiumi verso prati aridi, molto simili alle steppe dell’Europa Orientale. Tutto questo definisce un paesaggio unico in Italia per il particolare microclima e per la composizione porosa del terreno, dove l’acqua scompare tra i ciottoli per poi riaffiorare più a valle nella zona delle risorgive. In queste terre la vite trova un’accoglienza ideale, poiché le distese pietrose nei vigneti assorbono il calore del sole favorendo una spiccata escursione termica tra il giorno e la notte.

Un’attenzione particolare

L’attenzione alla terra, ai suoi cicli e ai suoi frutti, comincia con lo studio dei territori e delle scelte produttive. Un lavoro che si conclude in cantina e che si traduce in cura e attenzione ad ogni singola fase. La qualità riconosciuta ai vini di Piera 1899 è il risultato di un impegno quotidiano fondato sul rispetto per il territorio e per la sua tradizione, alimentato da un’innata capacità di innovare. Un impegno che si traduce anche nella massima sostenibilità dei processi e di scelte produttive mirate al minimo impatto ambientale. Professionalità, consapevolezza e apertura al nuovo sono i valori a cui Piera Martellozzo si è sempre ispirata. Così facendo ha fatto crescere il proprio gruppo di lavoro, ha costruito un team di professionisti preparato e coeso con cui condivide l’ambizione della qualità e il rispetto per l’ambiente in cui opera.

Una filosofia rispettosa del territorio e attenta alle ricadute che l’attività produttiva ha sull’ecosistema. Dall’attivazione  di  un  sistema  fotovoltaico  che  fornisce  la  quasi  totalità  del  fabbisogno  energetico aziendale, all’impianto di trattamento delle acque reflue che permette il loro riutilizzo in agricoltura, l’impegno di Piera verso la lotta allo spreco e alla tutela dell’ambiente si concretizza anche nell’utilizzo del packaging ecofriendly dato da bottiglie più leggere (che riducono sia l’impatto ambientale sia l’utilizzo di una materia prima che comincia a scarseggiare), con etichette  realizzate in carta cotone o carta riciclata.

Vai agli articoli Aziendali

Related Posts

Nessun articolo


Contatti:

    Via Pordenone, 33
    33080
    San Quirino
    Pordenone
    0434 963100

    Via Pordenone

    Via Pordenone, 33 33080 San Quirino

    View larger map