Cantine San Pancrazio

 

Cantine San Pancrazio affonda le sue radici nel Salento da oltre 60 anni. Terra eletta per la vitivinicoltura, a pochi chilometri dal Mar Jonio che da San Pancrazio Salentino si estende nell’agro di San Donaci, in provincia di Brindisi, fino alla provincia leccese toccando i poderi di Guagnano e Salice Salentino, passando poi per Trepuzzi.

Da quest’ultimo centro cittadino del nord Salento la cantina trae le sue origini inaugurando la prima sede operativa negli stabilimenti del Cavalier Antonio Bianco che, spinto dall’amore e dal legame per la propria terra, nel 1961 accoglie con entusiasmo 13 agricoltori della zona dando vita alla Cooperativa Produttori Agricoli. I vini, oggi rappresentano l’orgoglio di quanti in quelle terre avevano speso tempo e anima.

Dopo 10 anni dalla nascita, viene inaugurata la nuova sede nell’attuale stabilimento di San Pancrazio Salentino, lungo la Via del Mare. La Cantina conta circa 400 soci conferenti e 500 ettari di straordinari vigneti, situati nell’area di produzione del D.O.C. Salice Salentino.

La filosofia aziendale si basa sulla tradizione in vigna e l’innovazione in cantina, punti di forza per esprimere personalità, carattere ed unicità ai vini di Cantine San Pancrazio. Caratteristiche che consentono di proporsi sul mercato con uno standard qualitativo elevato grazie al quale si raggiungono importanti affermazioni in Italia e all’estero, attirando un numero sempre più crescente di wine lovers da ogni parte del Pianeta.

 

Il clima caldo-asciutto, le forti escursioni termiche fra il giorno e la notte, e in particolare la cura e l’attenzione degli agricoltori producono uve di eccellente qualità.

Il vitigno principe maggiormente valorizzato è il Negroamaro, un vitigno a bacca rossa molto importante in Puglia e in particolare nel Salento. Il suo nome presenta diverse accezioni: la prima deriva dal termine latino Niger (negro) e dal greco Mavros (amaro); la seconda deriva dal termine dialettale “niuru maru” per il caratteristico colore nero degli acini d'uva.
Le sue origini sono antiche e incerte, risalenti alla colonizzazione greca del XVIII secolo a.C. Probabilmente il Negroamaro è stato introdotto dapprima nella zona Ionica del Salento, per essersi successivamente diffuso in tutto il Salento e parte della Puglia.
I viticoltori della Cantina prestano molta attenzione alla cura di altri vitigni autoctoni della zona, quali Primitivo, Malvasia Nera e Malvasia Bianca, vitigni autoctoni del territorio salentino che raccontano una storia fatta di qualità e passione.

Non manca la coltivazione di alcuni vitigni alloctoni: dai bianchi Chardonnay e Fiano infatti, si ottengono vini importanti.

I vigneti ricadono nell'area di produzione D.O.C. Salice Salentino, l'area che rappresenta il volto vero di un Salento dai mille colori, dai profumi intensi e dalle fantastiche emozioni.
Ed è questa la vera mission aziendale di Cantine San Pancrazio: offrire al consumatore finale l'alta qualità dei vini, specchio delle sensazioni che soltanto una terra così generosa come il Salento può regalare, frutto della cura e dell'attenzione che ogni componente dell'azienda ama dedicare ogni giorno.

 

Vai agli articoli Aziendali

Related Posts

Nessun articolo


Contatti:

    Via del Mare, s.n.
    72026
    San Pancrazio Salentino
    Brindisi
    0831.666064

    cantine san pancrazio

    cantine san pancrazio

    View larger map