I produttori di VinNatur puntano alla qualità e al territorio, e ne hanno discusso nei tre giorni di Workshop a Lonigo (VI).

Qualità e territorio, questi gli obiettivi principali che si pone VinNatur, anche grazie a strumenti come il disciplinare di produzione e il relativo piano di controllo. Per questo al Workshop VinNatur a Lonigo (VI), sono stati coinvolti 15 giornalisti chiamati a valutare alla cieca 216 bottiglie di vino prodotto dai soci di VinNatur, alternando alle degustazioni momenti di approfondimento e discussione con l’intervento di enologi, biologi e rappresentanti dell’Associazione.
Il risultato di questo confronto è stato chiaro: VinNatur è un marchio di garanzia e qualità a livello mondiale, e si sta lavorando per ottenere produzioni di altissimo livello, che rappresentino al meglio il territorio.

“Questo workshop è stato un momento importante di crescita – afferma Angiolino Maule, presidente dell’Associazione – noi di VinNatur volevamo capire se stiamo andando nella direzione giusta o sbagliata. Era arrivato il momento di aprirci al mondo esterno, di metterci in discussione, con una degustazione senza preconcetti, dedicata anche a chi fino a poco fa ci osservava a distanza”.

Ad ognuno dei vini proposti, assaggiati dai partecipanti, è stato assegnato un giudizio tecnico ed una valutazione complessiva che sarà poi inviata ad ogni singolo produttore; da questa sono emersi diversi vini che hanno particolarmente impressionato i giudici per equilibrio ed eleganza.
Dopo aver imparato a fare vini salutari, ora dobbiamo imparare a farli più buoni” ha concluso il presidente di VinNatur.