Vendemmia 2019, le quotazioni delle uve

Vendemmia 2019, le quotazioni delle uve

Cala la quotazione delle uve dell’Amarone. Bene il Chianti Classico, regge il Brunello

L’ampia produzione di uve, unita alle cospicue giacenze di vino presenti nelle cantine, spiegano l’assenza di aumenti per i prezzi delle uve da vino che si è registrata in molti areali produttivi del nostro Paese. È questo lo scenario raccontato dal report “I prezzi delle uve da vino rilevati dalle Camere di Commercio Vendemmia 2019”, con i listini che mostrano cali importanti per i prezzi delle uve venete, con un -21% sul 2018 per le uve atte a Amarone e Recioto (162 euro al quintale, che diventano 172,5 euro al quintale nella zona Classica), un -14% per le uve Glera atte a Prosecco Doc (92,80 euro al quintale) e un -18% per le uve atte a Prosecco Docg Conegliano – Valdobbiadene (127,5 euro al quinatale).
Segno meno, in Piemonte, per le uve del Dolcetto d’Alba, al -4% (90,70 euro al quintale), e del Langhe Nebbiolo, al -26% (116,6 euro al quintale), mentre le uve del Barbera d’Asti restano stabili a 87,5 euro al quintale. In Lombardia, le quotazioni delle uve atte alla produzione delle bollicine del Franciacorta perdono il 2,6% (165,5 euro al quintale). In Emilia Romagna, in forte crescita i prezzi delle uve atte a Lambrusco, sia Doc (+48,3% a 48,3 euro al quintale) che Igt (+55,8% a 45,9 euro al quintale). Scendendo lungo la Penisola, in Toscana i prezzi delle uve atte a Chianti Classico crescono del +2,2% (173,75 euro al quintale), mentre quelle delle uve atte a Chianti Docg perdono il 21,5% (73,75 euro al quintale). Stabili, invece, i prezzi delle uve Sangiovese del Nobile di Montepulciano (165 euro al quintale) e del Brunello di Montalcino (425 euro al quintale), così come quelle, nella vicina Umbria, del Sagrantino (180 euro al quintale) e del Torgiano Rosso Riserva (195 euro al quintale). In Abruzzo, crescono in maniera importante le quotazioni delle uve del Montepulciano (+22,6% a 50,38 euro al quintale) e del Montepulciano Doc (+26,6% a 58,56 euro al quintale). Infine, in Puglia i prezzi delle uve di Primitivo crescono dell’1,4% (81,11 euro al quintale), mentre quelle di Negroamaro sono stabili a quota 55 euro al quintale.

About The Author

Tommaso Nutarelli

Filosofo di formazione, si ritrova improvvisamente con penna e calice in mano, e decide di tenerseli ben stretti. Scopre che il vino è prima di tutto una filosofia, e che dentro ogni bicchiere è racchiusa la saggezza della terra. Amante dei rossi, intraprende la strada del sommelier per passione e diletto. In vino veritas

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 18 Feb 20

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X