More

    C’è un vignaiolo italiano tra i “50 Next” leader dell’enogastronomia del futuro

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    Giovani, intraprendenti, pronti a conquistarsi la scena nel loro settore: sono i ragazzi della “classe 2021” di 50 Next, tra cui spicca anche Gian Marco Viano, vignaiolo italiano. A selezionarli, come riporta una nota di Federvini, The World’s 50 Best Restaurants in collaborazione con il Basque Culinary Center.

    Che cos’è 50 Next

    50 Next raggruppa i migliori giovani che, in tutto il mondo, stanno cambiando il mondo dell’enogastronomia con idee e progetti unici. “Si tratta di una lista e non di una competizione – si legge nel sito ufficiale – L’elenco celebra tutti, dagli attivisti ai creatori di app, ma non esiste una gerarchia”.

    50 Next è legata a doppio filo con  The World’s 50 Best Restaurants e The World’s 50 Best Bars, che ogni anno dal 2002 cerca e loda le migliori cucine e le migliori attività gastronomiche del mondo. Con una differenza sostanziale, però. “Negli ultimi 20 anni abbiamo trascorso molto tempo a celebrare ristoranti e bar di fascia alta, che è qualcosa che ci appassiona – si legge nel sito ufficiale -. Ma 50 Next è diverso: celebra le persone”.

    vignaiolo italiano 50 next 2

    Chi è Gian Marco Viano, il vignaiolo italiano selezionato tra i “50 Next”

    A portare alta la bandiera dell’Italia, tra i giovani selezionati quest’anno, c’è Gian Marco Viano. Viticoltore, under 35, Gian Marco ha dato vita alla propria cantina a Carema, borgo al confine tra Piemonte – dove, tra le altre cose, si trova il maggior numero di Big Bench, panchine giganti affacciate sui vigneti – e Valle d’Aosta. Un luogo dalla lunga tradizione vinicola, dove si fa vino dal 23 a.C.

    Come si legge nella scheda di presentazione di 50 Next, “Carema non si è mai prestato alla produzione industriale di vino. Gian Marco lo ha capito dal primo momento in cui ha acquistato il suo appezzamento di terreno: 700mq dove ha deciso di scommettere sulla viticoltura biologica, eliminando l’uso di pesticidi e servendosi di corroboranti naturali composti da alghe, oli essenziali e fiori d’arancio”.

    “Il suo spirito imprenditoriale – continua – ha portato nuova vita nella zona, con i vigneti del Piemonte, al confine con la Valle D’Aosta, che stanno vivendo una vera e propria rinascita”. Una storia di coraggio e successo, ma anche di passione, che porta l’Italia e il suo vino ancora una tra le eccellenze del mondo.

    Come partecipare a 50 Next

    Il processo di selezione è inizialmente volontario. “Le persone possono candidarsi o nominare qualcuno per l’elenco – si legge sul sito di 50 Next -. Lavoriamo poi con il brillante team del Basque Culinary Center per identificare i candidati più forti e selezionare gli ultimi 50”.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile