Il vino va in tour con Sting: degustazioni e musica, prima tappa al Prowein di Dusseldorf

Si chiama The Palagio Tasting Tour: è il tour che Sting e la moglie Trudie Styler hanno ideato per raccontare e promuovere i loro vini, prodotti in Toscana. Il vino sarà così protagonista di una vera tournée, come fosse un nuovo album rock, a bordo di un caravan. In qualche caso è previsto addirittura un doppio appuntamento: prima le degustazioni itineranti, poi il concerto.

Partenza il 19 marzo a Düsseldorf, in Germania, per l’apertura di ProWein, una delle fiere più interessanti del settore. Proprio in Germania Sting e la moglie si faranno ambasciatori dei vini del Palagio, Beppe Rosato 2016, When We Dance 2015, Casino delle Vie 2014, Message in a Bottle bianco 2016 e rosso 2015. E Sister Moon 2014, inserito nella Top 100 dei vini migliori d’Italia da Wine Spectator per OperaWine al Vinitaly di Verona dello scorso anno. A bordo del caravan ci sarà posto anche per l’olio d’oliva e il miele dalla proprietà della famiglia.

Tra Hannover, Stoccarda e Monaco di Baviera, il caravan resterà in Germania fino al 29 marzo. Il 25 The Palagio Tasting Tour si fonderà con il 57th & 9th World Tour, questo il nome del suo ultimo album: il titolo richiama l’incrocio delle strade di Manhattan che Sting percorre per raggiungere lo studio di registrazione.

Lasciata la Germania, il Palagio Tasting Tour toccherà la Svizzera: il 30 marzo a Zurigo, prima del concerto di Sting, il 31 a Basilea. Il primo aprile degustazione e spettacolo in Lussemburgo, poi il Belgio, a Bruxelles e in altre città il 2 e 3 aprile. Quindi il 10 a Londra con bottiglie e canzoni e infine a Parigi, il 12, dove a novembre Sting aveva lanciato l’ultimo album con un concerto al Bataclan, riaperto a un anno di distanza dalla strage.