More

    Nuovo piano d’azione per l’agricoltura biologica

    Array

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    Bio in crescita: programma in linea con l’European Green Deal, le strategie Farm to Fork e Biodiversity.

    La Commissione Europea punta sul rilancio della filiera biologica mettendo a punto un protocollo per aumentare la produzione, il consumo e raggiungere la soglia del 25% per quanto riguarda i terreni agricoli. Si tratta di una pratica agricola che non sono rappresenta una nuova filiera costantemente in evoluzione che vede consumatori consapevoli e attenti sia su ciò che viene acquistato (grazie al logo biologico dell’Unione) sia su ciò che arriva nelle proprie tavole.

    Agricoltura Biologica

    Previsti 3 assi di struttura per fornire al settore biologico gli strumenti idonei per raggiungere l’obiettivo prefissato

    Il piano d’azione è progettato per fornire al settore biologico, già in rapida crescita, gli strumenti per raggiungere l’obiettivo prefissato del 25%. Sono previste 23 azioni organizzate intorno a 3 assi: stimolare il consumo, aumentare la produzione e migliorare ulteriormente la sostenibilità del settore, questo per garantire una crescita equilibrata del settore.

    • PROMOZIONE DEI CONSUMI: fondamentale per incoraggiare i coltivatori a convertirsi alla filiera biologica, cercando quindi di aumentare la loro redditività. Sono previste azioni che possano stimolare la domanda, mantenere la fiducia dei consumatori ed avvicinare gli alimenti biologici ai cittadini. Si punta inoltre ad informare e comunicare meglio sulla produzione bio.

    •  AUMENTARE LA PRODUZIONE: in conseguenza al primo asse, l’aumento della produzione dovrebbe avvenire di riflesso. Ad oggi, circa l’8,5% della superficie agricola dell’Unione è coltivata con pratiche agricole biologiche. Le tendenze mostrano che con l’attuale tasso di crescita, si dovrebbe raggiungere il 15-18% entro il 2030. Gli strumenti chiave includono inoltre l’organizzazione di eventi informativi e di rete, la certificazione per gruppi di agricoltori piuttosto che per singoli individui ed infine pratiche di ricerca e innovazione.

    • MIGLIORARE LA SOSTENIBILITA’:  la Commissione organizzerà una “Giornata del biologico” annuale a livello di Unione, per riconoscere l’eccellenza in tutte le fasi della catena alimentare biologica. Si tratta di un’iniziativa per aumentare la consapevolezza sulla produzione biologica. La Commissione svilupperà anche delle reti di turismo attraverso i “biodistretti“, aree dove gli operatori di settore lavorano insieme per la tutela della filiera. Si cercherà inoltre di migliorare le prestazioni dell’agricoltura biologica in termini di sostenibilità applicando regole ferree contro lo spreco di acqua ed energia.

    La Commissione monitorerà attentamente i progressi compiuti attraverso un controllo annuale dei risultati. Insieme ai rappresentanti del Parlamento europeo, degli Stati membri e delle parti interessate verranno svolte relazioni biennali sui progressi. Inoltre Si tratta di un’iniziativa annunciata nelle strategie Farm to Fork e Biodiversità. Le strategie sono state presentate nel contesto del Green Deal europeo. Esse sono fondamentali per consentire la transizione verso sistemi alimentari sostenibili e per affrontare i principali motori della perdita di biodiversità.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile