In Puglia nasce Ulìa, l’app per tracciare l’olio EVO pugliese

D’ora in poi sarà possibile tracciare l’olio extravergine di oliva prodotto dagli storici ulivi pugliesi e tutto grazie a un’applicazione per smartphone realizzata grazie a un progetto pilota dell’Assessorato all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale della Regione Puglia in collaborazione con Mermec Engineering.

A darne la notizia è stato il Ministro delle Politiche Agricole, Donato Pentassuglia: “Stiamo introducendo una vera innovazione nel mondo della produzione di olio extravergine di oliva nel campo della tracciabilità che mi auguro venga percepita positivamente da tutto il settore e che si inserisce a pieno titolo nella promozione dell’olio EVO prodotto da ulivi secolari. Con l’app Ulìa sensibilizziamo il consumatore all’acquisto e utilizziamo la conoscenza tecnologica per raccontare la storia dei nostri ulivi monumentali. Sicuramente – ha aggiunto – mi auguro che questo tipo di progetti possano rientrare anche nell’ottica del marchio, visto che l’olivo centenario è molto apprezzato”.

Come funziona l’app Ulìa?

L’app Ulìa può essere scaricata su qualunque smartphone, per poi essere utilizzata in modo semplicissimo: il consumatore deve attenersi alla scansione del QR code posto sul collare delle bottiglie di olio da 100, 250 e 500 ml per scoprire non solo gli ulivi da cui sono state raccolte le olive, ma anche le diverse fasi della produzione e alcune foto accompagnate da una dettagliata scheda tecnica.

“Si tratta di una serie di informazioni che danno valore aggiunto sul mercato a un olio extravergine di oliva di altissima qualità e che consentono una tracciabilità consapevole, capace di trasmettere anche la bellezza del territorio dove vivono gli ulivi monumentali, nonostante l’attacco di Xylella”, hanno evidenziato i promotori del progetto. 

App Ulìa
Fonte: regione.puglia.it

Infatti, informazioni sono state inserite grazie al lavoro di 5 aziende agricole che hanno partecipato al progetto, cioè Azienda Agricola Columella, Masseria Brancati, Masseria Asciano, Tenuta Chianchizza e Azienda Agricola Annese, tutte produttrici di olio extravergine di oliva nella Piana degli Olivi Monumentali di Puglia. Inizialmente si sono dedicate alla selezione degli alberi, poi alla loro ispezione periodica e, a seguito della raccolta, alla molitura in un micro-oleificio. In totale, sono stati coinvolti 14 alberi monumentali e sono stati raccolti ben 1298 kg di olive, che equivalgono a 150,4 litri di olio EVO e 469 bottiglie di formati diversi.

La Puglia è la regina indiscussa nella produzione di olio italiano

Impossibile negarlo: la Puglia è la regione leader in Italia per la produzione di olive e di olio extravergine di oliva, con i suoi circa 60 milioni di alberi e oltre 60 differenti tipologie di olive da spremitura.

In totale, nelle 6 province pugliesi la coltivazione degli olivi occupa ben 377mila ettari, che equivalgono al 33% della superficie totale dedicata alla coltura delle olive in Italia.

Non a caso, nei primi 3 mesi del 2023 il valore delle esportazioni di olio d’oliva pugliese è incrementato del +35%, che è andato ad aumentare nel corso dell’anno passato. E i progetti futuri mirano a mantenere gli standard molto alti, prevedendo il miglioramento dei processi produttivi e l’ottimizzazione delle tecniche agricole utilizzate.

Tracciabilità olio EVO puglia
Fonte: ilikepuglia.it

Non solo, perché per l’olio made in Puglia è molto importante coinvolgere anche un pubblico giovanile, spesso ignaro dei numerosi benefici che l’olio EVO possa donare all’organismo: non solo previene rischi cardiovascolari, ma fa bene alla memoria e contrasta l’invecchiamento grazie alla sua efficace azione antiossidante.

Nei progetti futuri, quindi, rientrerà una maggiore promozione dell’olio extravergine di oliva non solo pugliese, ma italiano in generale, con l’obiettivo di rendere i consumatori più consapevoli e in grado di saper distinguere un prodotto di qualità da una qualunque imitazione e di impiegare l’olio acquistato non solo come condimento, ma come vero e proprio ingrediente protagonista di numerose ricette tanto buone, quanto salutari.

Related Posts

Ultimi Articoli