Torna la notte degli alambicchi accesi a Santa Massenza

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Azoto, produzione di vino e packaging alimentare: ecco cosa li lega

L’azoto interviene in più settori della filiera alimentare e nella produzione di vino. Un gas che oggi può essere autoprodotto dalla stessa cantina o azienda in modo facile e sicuro.

Data uscita nuova annata Chianti: il Consorzio chiede di anticipare a gennaio 2022

il Consorzio di Tutela Vino Chianti ha chiesto alla Regione Toscana di anticipare di due mesi la data di uscita della nuova annata.

Rincaro materie prime: anche nel mondo del vino si rivedono i listini

Il rincaro delle materie prime colpisce anche i produttori di vino: il mondo del vino chiede attenzione del governo in legge di bilancio Le aziende...

Master of Wine Symposium: in Germania nel 2023

Il decimo Master of Wine Symposium internazionale si svolgerà in Germania nel 2023, dopo la cancellazione dell'evento ad Adelaide, in Australia, che era stato programmato per il prossimo anno.

Torna la notte degli alambicchi accesi dal 4 all’8 dicembre. Un evento per festeggiare la grappa trentina nel borgo della Valle dei Laghi.

La notte degli alambicchi accesi è una speciale iniziativa organizzata dall’Associazione culturale “Santa Massenza piccola Nizza de Trent”. Realizzata con il supporto di Trentino Marketing e con il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, l’iniziativa si è sviluppata nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest. Non manca la collaborazione di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Istituto Tutela Grappa del Trentino.

Questo speciale evento si terrà dal 4 all’8 dicembre in uno dei borghi più affascinanti della Valle dei Laghi, quello di Santa Massenza. Si tratta di un suggestivo paesino con un centinaio di abitanti, conosciuto anche come la “piccola Nizza de Trent”. Un luogo di tradizione distillatoria che vede a pochi passi l’una dall’altra ben cinque distillerie di grappa a carattere artigianale e a conduzione familiare.

FototecaStradaVinoSaporiTrentino_lr

Un appuntamento per intenditori, appassionati e turisti.

La Notte degli Alambicchi è un appuntamento fisso per tutti coloro che sono accomunati dalla passione per un distillato intramontabile e che hanno il desiderio di imparare a conoscerlo meglio.

La kermesse sarà rappresentata dallo spettacolo itinerante degli attori della compagnia teatrale Koinè. Un’iniziativa che vedrà celebrare, raccontare e promuovere, con un tono coinvolgente e ironico, la grappa artigianale trentina.

Nell’arco dei cinque giorni, la compagnia metterà in scena 8 spettacoli per consentire a tutti di partecipare in serenità. Quest’anno, infatti, gli spettatori saranno divisi in 5 gruppi di massimo 25 persone: ogni partecipante, dotato di radiocuffie, sarà guidato dall’inconfondibile voce narrante del conduttore tv Patrizio Roversi, all’interno delle cinque distillerie del paese. Distilleria Casimiro, Distilleria Francesco, Distilleria Giovanni Poli, Distilleria Giulio & Mauro e Maxentia – che diventeranno così l’inedito palcoscenico dove mettere in scena i cinque episodi che compongono lo spettacolo. Il ritrovo finale sarà in piazza.

LaNotteDegliAlambicchi_FototecaAPTTrentoMonteBondoneValleDeiLaghi

La tradizione trentina.

La grappa trentina è un prezioso distillato prodotto solo con vinacce fresche locali. Si segue sempre la tradizionale distillazione con il metodo “a bagnomaria” in alambicchi discontinui. Si parla di un’arte tramandata di generazione in generazione, praticata da distillatori che utilizzano modeste quantità. Nello specifico quando la vinaccia è ancora fresca e profumata e prediligono un riscaldamento uniforme, lento e continuo del contenuto, al fine di ottenere una migliore estrazione degli aromi.

Non mancheranno di certo le degustazioni per assaggiare una delle grappe proposte. Tra queste, la grappa di Nosiola, vitigno rappresentativo della Valle dei Laghi e unica varietà a bacca bianca autoctona della provincia. Oppure quella di Vino Santo, vera chicca ottenuta dalle vinacce degli acini di Nosiola lasciati appassire fino a primavera.

Related Posts

Ultimi Articoli

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Ondulkart: trova la giusta misura per il tuo packaging natalizio

Lo Scatolificio Ondulkart realizza soluzioni sicure, personalizzabili ed eco-friendly, fondamentali per un packaging di qualità ed innovativo.

A Merano Wine Festival il Sannio celebra vino e cibo

Durante il Merano Wine Festival - la celebre rassegna altoatesina, andata in scena dal 5 al 9 novembre - il Sannio Consorzio Tutela Vini ha portato non solo le sue eccellenze vitivinicole, ma anche i piatti tipici del territorio.