Le tendenze nel mondo degli Spirits per il 2022

Quali sono le tendenze che caratterizzeranno il nuovo anno 2022 in tema di bere miscelato, consumo di distillati e spirits?

The Cocktail Service fornisce le sue previsioni per le tendenze degli spirits nel 2022. Uno studio dal quale emerge la necessità importante da parte di bar ed industry del beverage di creare nuove esperienze del gusto facendo leva su cocktail innovativi, eleganti e moderati.

Il 2021 ha visto il ritorno di alcuni elementi della vita pre-Covid, con un boom di eventi estivi quando le restrizioni sono state revocate. Tuttavia, le abitudini dei consumatori rimangono notevolmente diverse. Vediamo più nel dettaglio quali saranno le tendenze nel 2022.

Liquori Trends

Stop del Gin?

Il gin è stato lo spirito “hit” degli ultimi anni, con il numero di distillerie di gin nel Regno Unito che è triplicato di dimensioni dal 2016.

Nonostante le turbolenze degli ultimi due anni, il gin si è rivelato il migliore per molti, con la Wine and Spirit Trade Association (WSTA) che ha riportato un aumento delle vendite del 22% rispetto all’anno precedente.

Sebbene prevediamo che il gin rimanga popolare nel 2022, ci sono stati segnali che questo boom del gin potrebbe iniziare a perdere il suo vantaggio. L’analisi dell’intento di ricerca utilizzando Google Trends mostra l’interesse per il gin in aumento dal 2015, ma in calo dopo aver raggiunto un picco nel 2018.

Il maggiore interesse del 2020 per vodka, whisky e gin può essere potenzialmente attribuito a blocchi e restrizioni, ma finora c’è stato meno interesse per il gin nel 2021.

Gin Tonic Cocktail

Luxury e Premium Spirits:

E tra le tendenze degli Spirits per il 2022 cresce la voglia di cocktail di alta qualità, abitudine maturata durante il lockdown. C’era chi si divertiva a migliorare le proprie abilità nella preparazione di cocktail. Sono attivamente alla ricerca di liquori più premium e sperimentano nuovi liquori e nuovi cocktail. Leggi l’articolo su i 5 Premium Gin più costosi al mondo.

L’esigenza di ottenere il migliore drink possibile si tenderà a volerlo a base di ingredienti di fascia premium, con cognac, tequila e bourbon tra gli spirit indicati come più gettonati. Anche l’estetica esigerà la sua parte. Garnish e un affascinante intreccio cromatico nel bicchiere giocheranno quindi un ruolo importante.

Il whisky del nuovo mondo è tra quei distillati da tenere d’occhio, con prodotti premium provenienti da paesi tra cui India, Taiwan e Olanda che lanciano prodotti nel mercato del Regno Unito.

Sostenibilità: trend drink 2022

Un sorso di sostenibilità:

Così come avviene da tempo per il food, anche gli amanti di cocktail sono diventati molto più sensibili al fattore sostenibile di ciò che bevono. Il report sottolinea, appunto, che la domanda di ingredienti legati al territorio e in generale a una produzione artigianale e locale, aumenterà ulteriormente.

Una volta giunti al banco del loro locale preferito, gli avventori tenderanno a preferire prodotti ottenuti da processi produttivi etici e a basso impatto ambientale. E se la loro richiesta sarà esaudita, in cambio non si porranno il problema di spendere qualcosa in più.

Related Posts

Ultimi Articoli