Mixology: le tendenze per il 2023

Lo speakeasy del futuro, l’aperitivo protagonista e nuove verticali tematiche, Ecco le tendenze per la mixology nel 2023.

Il panorama della mixology è in continuo fermento tra novità, tendenze e conferme. Ci sono trend che rimarranno per il 2023 mentre invece alcuni sono emergenti. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta.

cocktail 2023
cocktail 2023

Cocktail no alcol e bere responsabile.

Si i consumatori ormai sono consapevoli, curiosi e preferiscono bere in maniera più sana. Questo per uno stile di vita salutare e al benessere. La richiesta del cliente si sposta quindi verso cocktail a bassa gradazione o alcool free, ma senza rinunciare ad originalità e gusto. Questo rappresenta una grande sfida per i bartender, che svilupperanno nuove tecniche e lavoreranno sugli ingredienti per dare vita a nuove creazioni. Tante anche le nuove bevande sviluppate in questa direzione, prive di alcool, ma in grado di replicare gusto e sapori dei distillati, in particolare del gin che continua a guidare il mercato degli spirits.

cocktail no alcol
cocktail no alcol

Aperitivo da sempre un must.

Nel 2023 il momento dell’aperitivo rivestirà un ruolo centrale, grazie alla sua dimensione conviviale sempre più ricercata dai consumatori. Ormai sono sdoganati i cocktail durante questo speciale momento di convivio, e grazie alle nuove idee sperimentate in ambito mixology arriveranno tante nuove proposte nelle drink list.Questo si traduce in alcune interessanti novità come la rivincita dello spritz, sempre più amato e richiesto dai clienti,

Lo speakeasy del futuro.

Moderno, servizio curato, con esperienze da condividere. L’Italia non ha una reale cultura degli speakeasy, bar nati in America nell’epoca del proibizionismo, che sono poi diventati di tendenza in tutto il mondo grazie alla capacità di creare un’allure fatta di esclusività, ricercatezza e autenticità della proposta da bere. Sicuramente il format dello speakeasy continuerà ad esistere nel futuro, ma cambierà i suoi connotati: sarà più accessibile e guarderà alle esigenze contemporanee, diventando un luogo fatto di sharing table, drink list ridotte e curate, e una grande attenzione al disegno del drink e dell’intera esperienza.

Related Posts

Ultimi Articoli