L’International Wine and Spirits Competition

Annunciati i vincitori dell’International Wine and Spirits Competition. Buoni risultati per whisky, gin e rum.

Dopo un anno eccezionale per le iscrizioni, l’IWSC ha annunciato i vincitori delle medaglie per i suoi premi per gli alcolici 2022. In due settimane, 85 dei maggiori esperti mondiali di alcolici si sono riuniti per valutare oltre 4.000 alcolici provenienti da oltre 90 paesi , inseriti in 21 diverse categorie. I liquidi e distillati nella competizione sono giudicati da un sistema a 100 punti. In questa edizione però nessun alcolico ha ricevuto più di 99 punti. In effetti, solo 14 etichette totali in tutte le categorie di alcolici hanno guadagnato quell’invidiabile distinzione: cinque di loro appartengono al whisky.

whisky - International Wine and Spirits Competition
whisky – International Wine and Spirits Competition

Le categorie:

Tra i liquori che hanno ottenuto le medaglie vi era il whisky. Proveniente da Scozia, Francia, Irlanda, America, Canada, Germania, India, Israele, Svezia, Taiwan e Giappone. Il rum era un’altra categoria che ha ottenuto ottimi risultati quest’anno. I prodotti totali presentati sono infatti aumentati del 23% rispetto all’anno precedente. I rum premiati con i più alti riconoscimenti sono stati oltre 20. Dimostrando la sua popolarità duratura, il Gin ha continuato a dominare ai premi quest’anno, rappresentando oltre 1.200 voci totali e portando a casa il 15% delle medaglie d’oro e d’oro dell’anno.

trend gin
trend gin

Il più alto riconoscimento con la medaglia d’oro eccezionale.

Per ricevere la medaglia d’oro d’eccezione le bevande dovevano ricevere un punteggio complessivo di 98 punti. Quest’anno, oltre 120 alcolici hanno ricevuto più di 98 punti e, di questi, 14 hanno ricevuto 99 punti, il punteggio più alto nella competizione. Di questi “capocannonieri”, cinque erano spiriti asiatici: Baijiu e Shōchū. Gli scotch whisky hanno ottenuto inoltre un altro dei cinque punteggi più alti e i restanti quattro 99 punti sono stati tutti assegnati ai gin: due dall’Australia, uno dall’Irlanda del Nord e uno dall’Estonia.

 

Related Posts

Ultimi Articoli