Doppio Malto: l’industria artigianale

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Azoto, produzione di vino e packaging alimentare: ecco cosa li lega

L’azoto interviene in più settori della filiera alimentare e nella produzione di vino. Un gas che oggi può essere autoprodotto dalla stessa cantina o azienda in modo facile e sicuro.

Data uscita nuova annata Chianti: il Consorzio chiede di anticipare a gennaio 2022

il Consorzio di Tutela Vino Chianti ha chiesto alla Regione Toscana di anticipare di due mesi la data di uscita della nuova annata.

Rincaro materie prime: anche nel mondo del vino si rivedono i listini

Il rincaro delle materie prime colpisce anche i produttori di vino: il mondo del vino chiede attenzione del governo in legge di bilancio Le aziende...

Master of Wine Symposium: in Germania nel 2023

Il decimo Master of Wine Symposium internazionale si svolgerà in Germania nel 2023, dopo la cancellazione dell'evento ad Adelaide, in Australia, che era stato programmato per il prossimo anno.

L’innovativo format di Doppio Malto sta portando la nostra birra in giro per il mondo e scommette sul “modello Italia”

L’Italia e la birra: un rapporto sempre più stretto, giacché i mastri birrai di casa nostra stanno affinando tecniche e competenze, e portando la “bevanda senza impegno” per antonomasia ad un livello superiore e sempre più ricercato.

C’è poi chi ha fatto anche un passo in più, coniugando produzione, ristorazione e idea imprenditoriale. Il formatDoppio Malto è tutto italiano eppure è già sbarcato anche all’estero. Un azzardo? Non secondo il Direttore marketing Ivan Magnus Tagliavia.

Doppio Malto
IVAN MAGNUS TAGLIAVIA

Come nasce Doppio Malto?

“Avevamo una sfida: portare la birra artigianale a confrontarsi con il mondo industriale. L’idea di birra come una nicchia è un limite. Serve anima artigianale ma visione industriale, innovativa e coraggiosa. Avevamo già una società che sviluppava progetti di food retail, ristorazione organizzata. Nel 2015 abbiamo acquisito il birrificio ‘Doppio Malto’ di Erba, la birra è entrata nell’offerta e il progetto ha preso vita. Si può dire che ci siamo costruiti da soli l’ho.re.ca.”.

Dove siete presenti oggi?

“Abbiamo aperto 27 locali: 25 in Italia (da Trieste fino a Palermo e Cagliari), e due all’estero: Saint-Étienne e Glasgow. Entro fine anno ci saranno altre 6 aperture, tra cui Parigi e New Castle. Al mercato estero teniamo tantissimo”.

Esportare un modello brassicolo italiano: un fatto insolito, per alcuni un azzardo. Come siete stati accolti?

“In realtà il format “Doppio Malto” è stato accolto molto bene! C’è forte curiosità, anche perché noi non offriamo solo birra, ma anche altri prodotti italiani. Il made in Italy viene esaltato anche in cucina (pizza, pasta, carne alla brace) e dentro alcuni locali ci sono anche campi di street soccer e basket. Esportiamo la qualità e il gusto: all’estero questo piace. Abbiamo 12 birre che seguono la tradizione angloamericana (ipa e ale). 

In più, birre speciali e stagionali, 15-16 prodotti in tutto, con ricette varie e rigorosamente servite alla spina”.

Dove volete arrivare?

“Le cose sono ripartite e siamo tornati a volumi pre-pandemia. Ora vorremmo aprire direttamente una fabbrica nei mercati esteri, e i motivi sono tanti: prima la birra arriva e meglio arriva, meno inquiniamo e meno costi di trasporto ci sono. Secondo noi ci sono orizzonti enormi, vere autostrade, ma bisogna uscire dal proprio cantuccio ed aprirsi a un pubblico vasto”.

(Stefania Abbattista)

Related Posts

Ultimi Articoli

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Ondulkart: trova la giusta misura per il tuo packaging natalizio

Lo Scatolificio Ondulkart realizza soluzioni sicure, personalizzabili ed eco-friendly, fondamentali per un packaging di qualità ed innovativo.

A Merano Wine Festival il Sannio celebra vino e cibo

Durante il Merano Wine Festival - la celebre rassegna altoatesina, andata in scena dal 5 al 9 novembre - il Sannio Consorzio Tutela Vini ha portato non solo le sue eccellenze vitivinicole, ma anche i piatti tipici del territorio.