La birra italiana piace all’estero: dati in crescita per l’export

Sostenibilità al centro dell’attenzione nel mondo del vino: nasce Sustainable Wine Roundtable

Si chiama Sustainable Wine Roundtable (SWR) ed è una coalizione unica composta da oltre 40 membri tra grandi e piccoli produttori, distributori, rivenditori, organizzazioni ambientaliste e...

Vinòforum 2021

Roma, il successo di Vinòforum 2021 ed il week end di chiusura in grande stile Fine settimana conclusivo della rassegna Vinòforum 2021 che ha risportato...

Come nascono le bollicine? Differenze tra metodo classico e metodo charmat

Se vi è mai capitato di visitare una cantina che produce Prosecco e un'altra, che, ad esempio, si trova in Franciacorta, vi sarete sicuramente...

Cosmofood: torna a novembre l’ottava edizione

Italian Exhibition Group ha annunciato che dal 6 al 10 novembre si terrà il Cosmofood. La fiera di riferimento per il Food&Beverage del Triveneto avrà luogo a Vicenza.

E Bike Tour nel Montecucco: due giorni tra aziende agricole, boschi e vigneti

Influencer e giornalisti sono accorsi per l'e bike tour nel Montecucco La scorsa settimana il Consorzio del Montecucco ha organizzato una due giorni di tour...

L’export della birra italiana è in salita, soprattutto in mercati come Germania e Usa, dove l’amore per il made in Italy riguarda anche vino e cibo. Lo rivelano i dati di un’indagine presentata da Coldiretti in occasione di Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione in scena in questi giorni a Parma. “Un sentiment positivo verso il Made in Italy che in realtà riguarda i consumatori in tutto il mondo – afferma il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini -. L’Italia è tornata ad essere protagonista nello sport, nella musica e nella politica a livello internazionale, con un importante effetto traino anche su settori simbolo del Belpaese, come l’alimentare”.

Proprio a Cibus andrà in scena anche la premiazione di Birra dell’Anno, il concorso organizzato da Unionbirrai. In programma, anche eventi di approfondimento.

export birra italiana

Export birra italiana: dati in crescita

Quali paesi esteri bevono birra italiana e quali mercati internazionali sono più reattivi? L’analisi di Coldiretti riporta che l’export di birra italiana verso la Germania è salito del 10%, mentre gli Usa hanno fatto registrare un +32%. (D’altronde, gli statunitensi hanno più volte dimostrato di apprezzare i prodotti made in Italy: oltre alla birra, anche l’export di vino italiano in Usa va forte, con le vendite in forte ripresa nel 2021).

Ampliando il raggio d’azione all’intero Vecchio Continente, a guidare la classifica dei Paesi maggiori esportatori di birra nella UE ci sono ancora i Paesi Bassi. Al secondo gradino del podio, troviamo il Belgio, la cui lontananza dal primo posto si sta, però, sempre più riducendo.

Cresce la produzione di birra artigianale

L’analisi di Coldiretti va più a fondo, ponendo l’attenzione su una tendenza in crescita negli ultimi anni: quella delle birre artigianali. “Una crescita, quella italiana, – sottolinea la nota di Coldiretti – sostenuta dal boom della birra artigianale, con una produzione che ha raggiunto i 550 milioni di litri all’anno. Di questi, circa un terzo si ottengono da aziende che trasformano direttamente i prodotti agricoli”.

Sono sempre di più, infatti, le persone che decidono di scommettere sulla propria passione e aprire un birrificio artigianale. “Si tratta di realtà molto spesso realizzate da giovani con profonde innovazioni che – precisa la Coldiretti – vanno dalla certificazione dell’origine a chilometri zero al legame diretto con le aziende agricole. Con la produzione di specialità altamente distintive”.

E i numeri confermano che ai consumatori queste scelte piacciono. Le ultime tendenze sulla birra – emerse da un recente studio promosso da Assobirra – dimostrano che il 70% degli intervistati mostra interesse per eventi a tema birra più locali. Ama, inoltre, visitare birrifici locali e degustare prodotti particolari.

export birra italiana

Non solo birra: l’export dei prodotti agroalimentari italiani vola

Non c’è solo la birra a far sorridere l’export dell’alimentare italiano. “Quest’anno dall’Italia sono addirittura partite addirittura le prime spedizioni di riso tricolore verso la Cina – continua la nota di Coldiretti -. Ma la capacità del tessuto imprenditoriale nazionale di trasformare le difficoltà in opportunità è evidente anche dal boom della produzione di frutta esotica Made in Italy”.

L’Italia è anche, ad oggi, leader mondiale nell’allevamento di caviale, il cui consumo nel mondo è quest’anno triplicato (+187%). E poi, tornando al settore enologico, ci sono le bollicine. “Crescono dell’8% le spedizioni di spumante italiano in Francia – continua Coldiretti, che aggiunge – Non è un caso che il riavvio delle manifestazioni fieristiche in presenza riguardi proprio l’agroalimentare. Agroalimentare che è la filiera che ha dimostrato la maggiore resilienza alla crisi, mettendo a segno nel 2021 il record storico nelle esportazioni (+12% nel primo semestre). Per un valore annuale stimato in 50 miliardi secondo proiezioni Coldiretti su dati Istat”. 

Related Posts

Ultimi Articoli

Punta sulla qualità del servizio del vino a bicchiere con Winebar 8.0

Per chi lavora in enoteca o nel settore Horeca, mantenere alta la qualità del servizio del vino a bicchiere è fondamentale: Eurocave presenta Winebar 8.0.

47 Anno Domini: il Prosecco Rosè Doc perfetto per il buon pesce affumicato

Lo spumante rosato della cantina trevigiana si distingue per profumi, abbinamenti e packaging Sono bollicine sorprendenti quelle del Prosecco Rosé Doc Spumante Bio Vegan di...

La sfida di Ondulkart passa per la sostenibilità!

Ondulkart sa che quando si tratta di wine packaging non è più soltanto una questione di design. Ma per stare al passo con i tempi è necessario adottare una filosofia “eco-sostenibile”.