La birra artigianale compie 25 anni

Anteprima Merano WineFestival: al via con Naturae et Purae il 18-20 giugno

Tutto pronto per l’Anteprima Merano WineFestival: le richieste di accredito saranno fatte online Dopo lo stop dettato dalla pandemia e la versione digital del MWF...

Cresce la produzione bio nelle cantine cooperative, il 61% è Green

Cresce la produzione biologica nel mondo vitivinicolo cooperativo: da un'indagine realizzata da Alleanza Cooperative Agroalimentari su un campione rappresentativo delle proprie associate.

Come sta l’export del vino italiano dopo oltre un anno di pandemia?

La ripresa c'è e si vede, con i dati relativi all'export vino italiano che disegnano una curva verso l'alto. A dirlo, è l'analisi di Ismea e Unione italiana vini (Uiv), che hanno elaborato i dati Istat relativi alle esportazioni di vino nel primo trimestre del 2021

Agricoltura 5.0: Ismea mette in vendita 16mila ettari di terreno. Ecco i dettagli per fare richiesta

624 aziende agricole potenziali per un totale di 16mila ettari di terreno al fine di rendere operative le misure per realizzare un'agricoltura 5.0 Dopo il...

Montefalco Sagrantino 2017 annata da tre stelle: caratteristiche e valutazione

Ieri, mercoledì 9 giugno, è stato il momento della presentazione ufficiale del Montefalco Sagrantino 2017, la valutazione dell'annata e la messa in evidenza di alcune sue caratteristiche.

Nel 2021 si festeggia un quarto di secolo per la birra artigianale che dal 1996 ad oggi ha rivoluzionato la filiera brassicola.

Nel 1996 hanno cominciato a prendere vita i primi impianti di produzione di birra artigianale, producendo prodotti sempre più in linea con i trend del momento, conquistando consumatori e beer lovers fino ad arrivare all’istituzione della denominazione di legge di birra artigianale nel 2016. Artigianale bionda o rossa pronta ad accompagnarci durante l’aperitivo, a cena o dopo cena, sempre fedele in contesti conviviali, la birra artigianale è la bevanda più amata e lo fa con un mercato sempre più in crescita.

Craft Beer

Mercato consolidato e in forte espansione: l’analisi IRI Italia.

Secondo i dati di IRI Italia nel 2020 le vendite di birra hanno superato per la prima volta il fatturato di 2 miliardi di euro (Totale Italia Gdo incluso Discount), consolidando anche in questo difficile anno la sempre maggiore centralità della categoria all’interno del comparto del largo consumo confezionato.

Il panorama italiano dei produttori indipendenti di birra artigianale nel tempo è costantemente mutato. Nel 2020 infatti si è registrata la presenza di 1200 birrifici artigianali, dei quali il 40% associati a UnionBirrai, associazione leader della filiera che fin dai suoi esordi segue, tutela e promuove il mondo della birra artigianale e la sua cultura.

C’è da dire che ad oggi con le restrizioni dovute alla pandemia molti produttori hanno dovuto fare i conti con grossi cali di fatturato, risentendo molto delle limitazioni che sono ricadute sugli esercizi riservati alla somministrazione. Di certo questo non ha abbattuto il morale dei produttori che con dedizione e impegno hanno saputo rialzarsi, rivendicandosi e adeguandosi alla situazione.

Le iniziative di UnionBirrai per avvicinare i consumatori ed accrescerne la conoscenza, la cultura e per raccontare la storia di ogni azienda.

Proprio in questa direzione di tutela, promozione e valorizzazione si sviluppano le iniziative di UnionBirrai che già da tempo ha lanciato il marchio collettivo: ” Indipendente Artigianale- Una garanzia UnionBirrai “ (logo registrato in Italia ed Europa) che identifica i birrifici artigianali indipendenti. Inoltre già da 10 anni l’associazione propone corsi di degustazione, disponibili sulla piattaforma UBAcademy. Fra le tante iniziative anche il Concorso Birra dell’anno 2021. La sedicesima edizione vedrà premiare le migliori birre artigianali italiane e il miglior birrificio italiano. Le iscrizioni scadono il 30 giugno mentre la premiazione avverrà il 31 agosto, durante la giornata di apertura della XX^ edizione di Cibus- Salone Internazionale dell’Alimentazione.

Birra Artigianale

L’Italian Grape Ale: una birra tutta Made in Italy.

L’assenza di una tradizione nella scena brassicola italiana, ha permesso ai birrai di sperimentare con libertà. Questo però ha richiesto un grande lavoro di diffusione culturale fra i consumatori. Nel corso degli anni sono state proposte sul mercato numerose etichette che hanno aperto la strada ad un nuovo e variegato mondo.
 
I birrai italiani si sono da distinti per la loro creatività, producendo birre originali e oggi, esistono anche delle birre che possono ritenersi tipicamente italiane come l’Italian Grape Ale. Si tratta di birre nelle quali il carattere dell’uva, con la sua aromaticità e tipicità, deve essere presente e non compromesso degli ingredienti del mosto di birra. Perché di questo si tratta: mosto di birra e uva, che può essere presente sotto forma di frutto al naturale, di mosto muto, di sapa, di mosto fermentato o anche solo di vinaccia. Uno stile tutto italiano in cui il carattere dell’uva si incontra con quello del luppolo. 

Related Posts

Ultimi Articoli

Enoturismo: nel cuore di Montalcino la Cantina Talenti

Un viaggio alla scoperta dell’autentica atmosfera della campagna senese in compagnia di una selezione degli eccellenti vini Talenti La Cantina Talenti sorge nel cuore di...

B.E.V.I.: su Sky Arte il vino diventa arte

Sky Arte lancia B.E.V.I., una serie televisiva dedicata al mondo del vino Sui canali 120 e 400 di Sky (Sky Arte) va in onda B.E.V.I.: prodotta...

Le misure per il rilancio del settore vino: export, fiscalità e cultura del bere

È andato in scena negli scorsi giorni l'evento pubblico di Federvini in cui si è discusso, tra l'altro anche delle misure necessarie per il rilancio del settore vino e le sfide che lo attendono nei prossimi anni.