Wine Experience Oschiri 2022: Enologia e creatività

Wine Experience Oschiri, quarta edizione, da domani il summit su enologia e creatività e 150 cantine per due giorni di approfondimento enologico

Si terrà nei giorni 1 e 2 luglio la Wine Experience ad Oschiri, presso il teatro comunale, con il tema “Enologia e creatività”. Ci sarannno 150 aziende e i nomi più influenti ella viticoltura sarda e nazionale e numerosi approfondimenti che spazieranno dall’ambiente, all’enoturismo alla sostenibilità.

Il programma prevede infatti incontri, degustazioni verticali e appuntamenti culturali
e artistici insieme alla scoperta del territorio e delle sue peculiarità. Oschiri, un bellissimo borgo nel nord Sardegna tra Olbia e Sassari diventerà il luogo di scambio di idee e di confronto tra le principali cantine sarde e nazionali e giornalisti ed esperti. Sul piatto temi legati alle ultime tendenze di mercato, le novità tecnologiche in cantina e la comunicazione, che sempre più punta a far conoscere al pubblico di wine lover, appassionati e turisti le proprie produzioni.

Il territorio e le sue particolarità saranno anche cornice di numerosi appuntamenti culturali disseminati in diversi angoli del paese: artisti, designer e creativi racconteranno il mondo del vino attraverso le loro opere.

Cuore dell’evento l’incontro di venerdì 01 luglio alle ore 10.00, dove si parlerà dello stato attuale del mondo del vino. Temi di assoluta attualità come il cambiamento climatico, la digitalizzazione in vigna e in cantina e le sfide per lo sviluppo delle imprese vitivinicole sono solo alcuni degli argomenti che produttori, operatori ed esperti del settore affronteranno
durante la giornata.

Il programma della prima giornata di lavori della Wine Experience Oschiri

Apriranno i lavori Tigellio Danese, Presidente di Wine Experience APS e Roberto Carta, Sindaco di Oschiri, mentre gli interventi saranno moderati da Giuseppe Carrus, giornalista e curatore della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso.

Alle ore 13, nella piazzetta antistante il Teatro, ci sarà una pausa gourmet con la cucina di Ivan Bombieri, chef di origini venete.

A fine giornata, senza doversi spostare dalla sede dell’evento, nelle apposite sale allestite, si svolgeranno le degustazioni verticali, solo su prenotazione e con un massimo di 30 posti per ogni verticale. La giornata si chiude con un wine party riservato a produttori, operatori, giornalisti e opinion leader.

Il programma del secondo giorno e la degustazione tecnica sul vitigno Merlot

Sabato 2 luglio, l’enologo Mourad Ouada guiderà una interessantissima degustazione alla cieca, riservata a un massimo di 40 persone: il tema è il vino Merlot di provenienza internazionale e nazionale, emblema dei territori di appartenenza.

Nel pomeriggio, infine, la piazza di Oschiri si trasformerà in una grande enoteca a cielo aperto: migliaia di persone, attese da tutta l!isola, potranno degustare i vini delle 150 cantine protagoniste del Wine Experience Oschiri.

Novità della edizione di quest’anno: Arte e vino, e full immersion in Sardegna

Il vino oltre il vino, sarà la novità dell’edizione 2022: sei appuntamenti con artisti che esploreranno il mondo del vino attraverso le loro opere.

Introdurrà i lavori la performance Musica e parole del Maestro Fabrizio Ruggero e l’attore Stefano Cossu, seguita dal Live Murale delle artiste emergenti Fiore Cao e Paola Pinna, prima opera di un art district che si arricchirà edizione dopo edizione.

Botti d’Autore rappresenterà lo spazio degli “artisti che saranno”, i giovani allievi del liceo artistico di Olbia “Fabrizio de Andrè”. L’esposizione Di Gemme e di Vino, curata dalla gemmologa Maura Danese e dal sommelier Andrea Balleri, accosterà come affinità elettive il vino, fatto di colore ed emozioni, con le gemme preziose, in un intreccio originale di linguaggi ed esperienze.

“Vino fino in fondo” di Luigi Columbu sarà la mostra in anteprima della collezione realizzata dall’artista di Oliena con la tecnica Vinarelli, intingendo il pennello nel Cannonau, iconico vino sardo.

Infine “Charming Weaving”, una selezione di rara preziosità dei tappeti artistici MU di Mariantonia Urru: cuore e mente, tessitura artigianale, temi tradizionali e ricerca nell’opera di questa grande firma nel mondo del design.

Durante le due giornate i visitatori avranno l’occasione di conoscere meglio lo splendido territorio di Oschiri: sono previste visite organizzate all’area archeologica e nuragica del paese, al misterioso Altare Rupestre di Santo Stefano e alle sue chiese Nostra Signora di Castro, Nostra Signora di Otti e San Leonardo.

Per tutti gli eventi in programma, visitare il sito di Wine Experience

Gli ospiti del convegno sui maggiori temi di attualità legati al mondo del vino

GIAN MATTEO BALDI Ex-Ceo Stella Wines, progetto vitienologico, tra i più innovativi ed interessanti. Al suo interno ha le due realtà agricole: Castello di Cigognola, nell’Oltrepò Pavese e Bentu Luna in Sardegna, di poco fuori la doc Mandrolisai. A Wine Experience Oschiri, dalla sua esperienza di manager che ha spesso privilegiato strategie innovative fuori dai canoni classici del business del vino, ci regala un intervento dal titolo: “Fare impresa con un punto di vista diverso.”

ANDREA BALLERI “L’Armonia di un cocktail e l’emozione di consigliare un ottimo vino sono musiche di sottofondo di ogni mio giorno che gratificano il tempo guadagnato ad imparare ancora di più e meglio , domani.” Andrea Balleri è Capo Barman ABI Professional (Associazione Barmen Italiani) e Sommelier Professionista A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier). È Brand Ambassador di Contini 1898. È stato Miglior Sommelier d’Italia nel 2013 e finalista per Miglior Sommelier del Mondo WSA. A Wine Experience Oschiri parla di “Vernaccia, la sfida per il futuro.” ed è protagonista con Maura Danese dell’evento “Gemme di vino”.

GIOVANNI BIGOT Agronomo ricercatore, consulente di alcune delle migliori cantine d’Italia. Amministratore unico della società Perleuve Srl dal 2012, con un Master in Lean Management.Ideatore dell’Indice Bigot, l’indice del potenziale qualitativo del vigneto. È giocatore di rugby e ha messo la sua esperienza nello sport – tenacia, passione, forza – al servizio della sua squadra professionale. Ha creato l’applicazione per smartphone “4GRAPES” specifica per il monitoraggio intelligente del vigneto. A Wine Experience Oschiri, il suo intervento è “L’uomo al centro del vigneto per affrontare i cambiamenti.”

IVAN BOMBIERI Lo Chef Ivan Bombieri, veneto di Verona, innamorato della Sardegna, avrà il compito di accompagnare le degustazioni verticali con la sua proposta gastronomica. Si prenderà anche cura degli ospiti con la freschezza e l’originalità della sua cucina d’autore, nella pausa durante i lavori dell’evento. Si è formato dapprima nella sua città natale, per poi spostarsi a Selva di Val Gardena e successivamente in Svizzera con lo chef Andrea Migliaccio che l’ha voluto con sé anche ad Anacapri, a Milano e a Bodrum, in Turchia. Infine, il ristorante La Taverna a Colloredo di Monte Albano, dove ha ottenuto la conferma della stella Michelin nelle guide 2019, 2020 e 2021.

ALESSANDRO BRIZI Alessandro Brizi è giornalista e direttore delle riviste Facile con Gusto e Vino e Arte che passione Magazine. Caporedattore della rivista L’Assaggiatore, organo ufficiale dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino (ONAV) e, dal 1999, docente per le più importanti associazioni della sommellerie italiana. È curatore regionale delle guide enologiche Vinibuoni d’Italia del Touring Club (responsabile per le regioni Veneto, Emilia Romagna e Puglia) e della Guida Essenziale ai vini d’Italia di Doctor Wine. Il suo intervento a Wine Experience Oschiri ha per titolo: “La protoviticoltura in Sardegna quale centro secondario di domesticazione della vite nel Mediterraneo.”

CLAUDIO CARRETTA Claudio Carretta, Amministratore Delegato di Sumitomo Chemical Italia dal 2020, è nato ad Alba, ha vissuto a Parma, si è laureato a Bologna in Scienze Agrarie e vive e lavora a Milano dal 1995. Dopo un esordio lavorativo presso l’Unione Agricoltori di Parma ha lavorato per Monsanto Italia, Merck Sharp & Dohme, Syngenta Seeds ricoprendo funzioni di sempre maggiore responsabilità. Dal 2004 lavora per Sumitomo Chemical. Sposato, con due figli, ama leggere, fare fotografie e viaggiare in moto. È Assaggiatore ONAV dal 2007. Il suo intervento al Wine Experience Oschiri è: “La ricerca chimica per uno sviluppo sostenibile.”

GIUSEPPE CARRUS Giornalista specializzato in articoli su marketing territoriale del settore agro-alimentare e sul sistema dei disciplinari legati alle denominazioni DOC, DOP, DOCG, IGT e SGT. È Curatore della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso e giornalista per le testate del Gruppo. È anche docente in analisi sensoriale, comunicazione dell’enogastronomia e storia e cultura dell’enologia presso ONAV, FISAR, Gambero Rosso Accademy, Accademia Casa Puddu. È conosciuto anche per essere il Direttore di Cucina.eat e Panino.eat a Cagliari. È affidata a lui la conduzione dell’evento.

ROBERTO CARTA Padrone di casa dell’evento in quanto Sindaco di Oschiri. Darà il saluto agli ospiti e aprirà ufficialmente la manifestazione Wine Experience Oschiri.

VASCO CIUTI Ingegnere, nato a Sassari, vive a Cagliari. È Maestro assaggiatore dell’ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori del Vino), di cui è Consigliere nazionale e Delegato per la provincia di Cagliari a partire dal 2016. È docente abilitato per le lezioni del corso ONAV di 1° e 2° livello. A Wine Experience Oschiri presenta un intervento dal titolo “Il suolo fonte di vita.”

MAURA DANESE Laureata con lode in Economia Manageriale, ha successivamente ottenuto un Graduate Gemologist G.I.A. presso il Gemological Institute of America di Firenze. È stata Presidente dell’”Associazione Orafi Dettaglianti Confcommercio Provincia di Cagliari”. A Wine Experience Oschiri conduce, insieme al sommelier Andrea Balleri, “Di Gemme e di Vino”.

TIGELLIO DANESE Presidente Wine Experience APS è uno degli ideatori, insieme al Sindaco di Oschiri Roberto Carta, della manifestazione. Molto conosciuto in Sardegna per le attività imprenditoriali di famiglia, è un appassionato del mondo dei vini. È sostenitore delle grandi potenzialità del territorio e del settore vitivinicolo sardo e si adopera con impegno per favorirne lo sviluppo. A lui spetta l’apertura e la conclusione dei lavori nella giornata dell’1 luglio.

DENISE DESSENA Responsabile vendite e organizzatrice di eventi presso Tenute Ledda, Villa Franciacorta e Cantina Dessena, Cantina Biboi, Inama Wine e Cantina Ladu. Si divide tra Sardegna e Lombardia. Fa parte di alcune associazioni, tra cui AIS e Le Donne del Vino.Sommelier, Degustatore Ufficiale, gestisce con la famiglia l’Hotel Ristorante S’Astore di Benetutti. È Vice Delegata delle Donne del Vino Sardegna. Divide il suo intervento al Wine Experience Oschiri con Elisabetta Pala. Il titolo è: “Donne, vino e futuro.”

SABRINA DIAMANTI Dottore Forestale, dal 2018 è Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali. Assaggiatrice di olio, iscritta nell’Elenco Nazionale di tecnici ed esperti di oli di oliva vergini ed extravergini, dal 2007. Membro del Panel Olio della C.C.I.A.A della Spezia dal 2012. Consigliere ONAV della sezione della Spezia dal 2003.Da sempre presenza attiva nella vita ordinistica: dal 2013, da Consigliere Nazionale, ha il ruolo di Coordinatore del Dipartimento Paesaggio Pianificazione e Sistemi del Verde; è Membro del Tavolo tecnico del settore florovivaistico del MIPAAF dal 2013. Componente del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico del MATTM, partecipa all’Osservatorio Nazionale del Paesaggio del MIBACT. A Wine Experience Oschiri parla dei “Paesaggi viticoli tra tradizione, eroismo e storia.”

RAIMONDO MANDIS Raimondo Mandis, cagliaritano, 57 anni, Presidente di Slow Food Sardegna ed Esperto Assaggiatore di vini per ONAV. Studi di export marketing e Master in Cultura del Cibo e Tradizioni Enogastronomiche, lavora a Sardegna Ricerche come Project Manager dei progetti innovativi su turismo e agro-alimentare ed ha curato programmi di sostegno alle imprese per innovazione e internazionalizzazione. Ha fatto parte di numerose giurie di rassegne gastronomiche ed insegna Marketing del Cibo e del Territorio in corsi di alta formazione. Recensore della Guida delle Osterie d’Italia dal 2012 e editorialista del magazine Sardinia Post, sui temi del cibo, dal 2019. A Wine Experience Oschiri, il suo intervento è “Terra, Terroir e Territorio unione vincente grazie ai vini.”

FRANCESCO MONCHIERO CEO e Winemaker in Monchiero Carbone, Presidente del Consorzio di Tutela Roero e Consigliere del Consorzio Piemonte Land. A Wine Experience Oschiri parla de “L’importanza dei consorzi di tutela e lo sviluppo del territorio tramite i loro vini.”

ANDREA MOSER Enologo, Andrea Moser definisce il suo lavoro da “psicoenologo”. Andrea Moser, professionista curioso e versatile, si trova a suo agio nel lavorare grandi uve internazionali, tanto quanto vitigni autoctoni e varietà PIWI. Professionalmente al fianco di Franziskus Haas, che definisce una sorta di secondo padre, per otto anni, è qui a Wine Experience Oschiri per presentare e consegnare il premio dedicato proprio ad Haas.

MARIANO MURRU Mariano Murru, Enologo, Direttore Tecnico Argiolas S.p.A. È Presidente dell’Associazione Enologi, Enotecnici della Regione Sardegna; Consigliere Nazionale Associazione Enologi, Enotecnici Italiani; Consigliere Nazionale EPULAE: Accademia internazionale per la formazione e la promozione della cultura enogastronomica e dell’analisi sensoriale degli alimenti A Wine Experience Oschiri, il suo intervento è “La Sardegna autoctona, la riscoperta del nostro patrimonio-1”

MARCELLO ONORATO Marcello Onorato è dirigente dell’Agenzia LAORE, dirige il servizio sostenibilità delle attività agricole. Il servizio comprende unità operative dislocate in tutta la Sardegna. È laureato in scienze agrarie, specializzato in agrometeorologia. Il suo impegno professionale è dedicato alla crescita del comparto agricolo, affinché si ponga al livello delle agricolture più moderne e produttive, nel rispetto di ambiente, territorio e tradizioni locali. A Wine Experience Oschiri parlerà de: “L’esperienza dell’Agenzia Laore in viticoltura.” MOURAD OUADA Si definisce “agronomo ed enologo per passione”. Nasce in Algeria, ma con anima francese. Fin dalle sue prime esperienze ha avuto il desiderio di conoscere e visitare altre regioni vitivinicole in giro per il Mondo, questo lo ha portato a periodi lavorativi e formativi in gran parte di Europa. La sua convinzione da sempre è quella che il vino non si crei ma si trasformi. Da questo, nasce l’obbiettivo, di trasformare, sempre con un forte sentimento di umiltà, ciò che la natura produce in un risultato eccellente. Il suo intervento a Wine Experience Oschiri è: “Il cambiamento climatico ha avuto influenza sulle caratteristiche dei vini, sui gusti e sui giudizi dei consumatori?” Il secondo giorno guida una esclusiva “Degustazione alla cieca” con Merlot di provenienza internazionale e nazionale.

ANDREA PALA Laureato a Pisa nel 2011, inizia subito il suo percorso professionale in Sardegna, specificatamente nell’Alta Gallura, ricevendo importanti riconoscimenti. Nel 2016 riceve il ruolo di Consigliere Nazionale Assoenologi Giovani, posizione che gli viene confermata nel 2019 con la nomina di Presidente Nazionale Assoenologi Giovani, appena conclusa (oltre ad essere consigliere regionale). Nasce contestualmente la collaborazione con la Bernabei Liquori e con aziende vitivinicole italiane importanti: l’Azienda Guido F. Fendi in Toscana, l’Azienda Fontezoppa nelle Marche, l’azienda Telaro in Campania. A Wine Experience Oschiri, il suo intervento è “La Sardegna autoctona, la riscoperta del nostro patrimonio-2”

ELISABETTA PALA Elisabetta Pala, figlia d’arte, ha dato vita a una cantina giovane e dinamica, Mora e Memo. Elisabetta è di fatto il factotum della sua azienda: controlla tutte le attività della cantina, dal marketing alla vendita, con il supporto di un piccolo team. Il padre Mario supervisiona l’attività in vigna. È a capo della delegazione regionale Le Donne del Vino, un gruppo di 43 produttrici, ristoratrici, sommelier ed enologhe che promuovono la conoscenza e la cultura del vino. Divide il suo intervento al Wine Experience Oschiri con Denise Dessena. Il titolo è: “Donne, vino e futuro.”

DANIELA PINNA Laureata in scienze agrarie all’Università degli studi d Sassari con una tesi in microbiologia enologica. Titolare e amministratore della cantina Tenute Olbios. Presidente dal 2010 del Consorzio di Tutela del Vermentino di Gallura DOCG A Wine Experience Oschiri, il suo intervento è “Vermentino di Gallura D.O.C.G. brand territoriale, occasione per far conoscere e valorizzare un territorio e favorirne lo sviluppo.”

ANTONIO ROSSI È consulente nell’Unione Italiana Vini Servizi. Nella sua attività ha maturato una lunga esperienza lavorativa nel settore vitivinicolo e in particolare una approfondita conoscenza della legislazione vitivinicola, sia per la parte comunitaria che nazionale, per la sua funzione all’Unione Italiana Vini e per le pubblicazioni realizzate. Ha partecipato alle riunioni del Comitè Vins (Comitè europeen des entreprises vins) di Bruxelles che raggruppa le associazioni di categoria del settore vitivinicolo industriali e commerciali. Il suo intervento al Wine Experience Oschiri è: “Realtà e futuro dei vini DOP e IGP della Sardegna.”

GRUPPO SAIDA Il Gruppo SAIDA si occupa dal 1958 della produzione, commercializzazione e distribuzione di contenitori di vetro per alimenti nel mercato Italiano ed Estero. Lo sviluppo territoriale, sino alle attuali 10 piattaforme distributive per un totale di 30.000 mq di magazzini coperti in tutta la penisola, rende il Gruppo SAIDA leader del mercato Italiano. Esperienza, flessibilità, professionalità, progettazione e creatività sono lo spirito della realtà aziendale specializzata nello sviluppo di nuove forme in tutti i settori merceologici: vino, spumante, olio, aceto balsamico, birra, distilleria, acqua minerale e vasi. Al Wine Experience Oschiri si parlerà de: “Il futuro sostenibile prende forma.”

ROSANNA ZARI Dottore Agronomo. Dal 2018, è Membro del Comitato Nazionale vini DOP e IGP del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. È Accademico Corrispondente presso l’Accademia dei Georgofili di Firenze. Membro dell’Accademia di Scienze dei Fisiocritici di Siena. A Wine Experience Oschiri parla di: “Vitigni resistenti per una viticoltura sostenibile.”

Tematiche della conferenza stampa

Nella conferenza che ha dato il via ai lavori si sono succedute diverse personalità importanti del settore, contribuendo ai focus proposti, che sono stati di grande interesse e non solo incentrati sulla cultura del vino dell’isola. La panoramica è stata a 360 gradi su tematiche importanti quali il cambiamento climatico, l’approccio agli autoctoni, sia dal punto di vista commerciale che enologico e il grande patrimonio viticolo della Sardegna. Dati interessanti sulla situazione della superficie vitata della Sardegna riguardano le varietà impiantate. Il Cannonau è presente con una espansione di 7385 ettari, il Vermentino 4850 ettari, Monica 2303 ettari, la maggiore concentrazione di produzione si trova nell’area gallurese, con la provincia di Sassari e ad Alghero. La viticoltura sarda però è molto di più. Infatti la regione detiene il primato di varietà autoctone sul territorio ed è su questo punto che si è argomentato molto insieme ai relatori della conferenza. Tra le tante conclusioni possibili si apre sempre più lo scenario di una possibile revisione dei disciplinari, a tutela delle varietà autoctone e della tradizione dell’isola, ma anche un occhio alle nuove tendenze di mercato, prima tra tutte il boom dei rosati e degli spumanti degli ultimi anni, che ha già portato altre regioni italiane ad aggiungere le nuove categorie nelle Igt o nelle Dop. Si prospetta anche per la Sardegna quindi un periodo di rinascimento della vitivinicoltura.

 

Related Posts

Ultimi Articoli