Vivai Cooperativi Padergnone: soddisfazione e qualità al fianco dei produttori

Standard qualitativi di un’azienda artigianale e sensibilità di una grande organizzazione che guarda al futuro

Era il 1955 quando un gruppo di vivaisti decise di riunirsi in cooperativa per affrontare le richieste e le sfide del mercato in modo efficace. Siamo in Trentino, a Padergnone, dove il vivaismo viticolo risale a inizio Novecento e Vivai Padergnone è fra le più longeve realtà in Italia.

Oggi Vivai Cooperativi Padergnone conta circa 30 aziende sotto un’unica guida che ha come scopo quello di moltiplicare il numero di varietà e combinazioni di innesto. Molti sono i vantaggi: uno standard qualitativo di un’azienda artigianale, una sensibilità di una grande organizzazione e una ricerca costante e selezioni clonali. Questi sono i capisaldi che consentono ai Vivai Cooperativi Padergnone di garantire barbatelle sane e su misura, di tutte le maggiori varietà, sia autoctone delle varie regioni, che internazionali.

La ricchezza di portainnesti e selezioni clonali consentono al viticoltore di creare barbatelle ad hoc, in linea con esigenze singole e ambienti pedoclimatico diversificati. E proprio tale opportunità di scelta ha spinto Vivai Cooperativi Padergnone ad offrire un ulteriore opportunità al produttore vitivinicolo: un servizio di consulenza competente e dedicato, a cura dei suoi agronomi, per cogliere potenzialità e dinamiche del vigneto (e programmare un eventuale sopralluogo) e valorizzarlo al meglio valutando assieme al cliente la soluzione migliore per ogni singolo vigneto, sia per quanto riguarda la qualità del prodotto finale che per i costi di gestione.

Ultimi Articoli