Vinexpo Bordeaux a un punto di svolta

Alla chiusura del salone 2019, Vinexpo Bordeaux fa il punto della situazione. E nonostante i tanti espositori provenienti da 30 paesi diversi, un rinnovamento appare inevitabile. 

 

Si è conclusa il 16 maggio nella cittadina francese Vinexpo Bordeaux 2019, uno dei cinque eventi mondiali organizzati da Vinexpo, leader nel settore del vino e degli alcolici da più di 35 anni. L’edizione 2019, la ventesima, è stata caratterizzata, come sempre, da tante opportunità di incontro e di contatto per le aziende e gli appassionati, ma ha anche subito un ridimensionamento significativo. Nonostante i 1600 espositori internazionali provenienti da 30 paesi diversi (tra i primi 5 Paesi, Francia esclusa, troviamo Cina, USA, Regno Unito, Germania e Spagna), questa edizione ha registrato un calo del 30% sia nel numero di espositori che di presenze.

Per Lameyse Rudolph, CEO di Vinexpo, in carica da soli 30 giorni prima del salone, “La realtà delle cifre evidenzia la necessità di un cambiamento radicale di strategia per rilanciare Vinexpo Bordeaux e farlo vivere in armonia con Vinexpo Paris. Dobbiamo far forza sui nostri cardini per reinventarci”, aggiunge prima di concludere: “La novità passerà attraverso 3 assi chiave: il business, i contenuti e l’esperienza “. Per questo, nel 2021, per celebrare il 40 ° anniversario di Vinexpo, Vinexpo Bordeaux si reinventa con un nuovo modello, pur mantenendo la sua identità e i suoi valori.

Individuati gli obiettivi per i prossimi anni, Vinexpo Bordeaux sottolinea anche quanto di buono c’è stato in questa edizione 2019. Soddisfazione tra gli espositori per il volume d’affari conclusi e per la qualità dei contatti; il salone ha registrato, infatti, oltre 2.300 appuntamenti qualificati e visitatori composti per il 65% da decision maker. Successo confermato anche per WOW! (World of Organic Wines), lo spazio dedicato al 100% biologico giunto alla seconda edizione. Ben 150 i produttori di vino biologico e biodinamico provenienti da 10 Paesi. Infine, tante anche le conferenze e i meeting in programma che hanno registrato un ottimo consenso tra il pubblico: Act of change (dedicato all’impatto del cambiamento climatico sul settore del vino e degli alcolici), Vinexpo Academy (piattaforma di scambio di idee) e la conferenza sull’e-commerce “Come ottimizzare le vendite online?”

Related Posts

Ultimi Articoli