La vendemmia 2022 a Montalcino riparte anche da Lazzeretti

Marco e Lucia, titolari della cantina Lazzeretti, ci raccontano una vendemmia 2022 a Montalcino che fa ben sperare. E in vigna il lavoro prosegue.

La vendemmia 2022 a Montalcino è partita e anche tra i filari di proprietà di Tenuta Lazzeretti il lavoro si fa sempre più intenso. “Abbiamo passato l’estate a controllare che le uve evolvessero nel modo giusto e oggi siamo soddisfatti del risultato – spiega Marco, alla guida dell’azienda di famiglia insieme alla sorella Lucia -. Ora è il momento di raccogliere i frutti di quanto è stato fatto. Sperando che le nostre viti ci regalino un’altra ottima annata, così come è stato negli ultimi anni”.

Quando comincia la vendemmia 2022 a Montalcino da Cantina Lazzeretti

Settembre è tradizionalmente il mese della raccolta delle uve Sangiovese e, di conseguenza, l’inizio della vendemmia a Montalcino per molte cantine. Tra queste rientra anche Lazzeretti che, nei suoi 6 ettari di vigneto, coltiva con passione quelle piante da cui poi prenderà vita il suo Brunello di Montalcino.

“Sono passati oltre vent’anni dalla nostra prima vendemmia e ogni volta è diverso – continua Marco -. Cambia il giorno preciso in cui si comincia a lavorare tra i filari, il clima e, in alcuni casi, anche la quantità delle uve raccolte. Ciò che resta sempre uguale è l’entusiasmo che mettiamo in questa operazione. Si tratta davvero di una grande festa che coinvolge tutti. E la fatica non si sente quasi più quando si vede il risultato di un lungo anno di lavoro!”

Come sarà la nuova annata del Brunello di Montalcino di Lazzeretti

In attesa che l’uva arrivi in cantina e vengano compiuti tutti i passaggi che la trasformeranno in vino, è già tempo di prime impressioni. “Le uve sono di buona qualità e questo ci fa sperare in un’annata importante – spiega Marco -. Abbiamo sofferto la siccità in vigna che ha colpito tutta l’Italia, ma per fortuna senza conseguenze troppo gravi. Grazie alla pioggia che da metà agosto è tornata sui filari, ci sono i presupposti per lavorare bene. Assaggeremo quest’annata nel 2027, ma i passaggi che compiamo ora influenzeranno ciò che sarà in futuro”.

Intanto, anche a settembre proseguono le degustazioni in cantina a Montalcino da Lazzeretti. Un’occasione per vedere da vicino le vigne nel pieno della raccolta e assaporare i profumi e l’atmosfera di settembre a Montalcino. Poi, con l’autunno, comincerà anche il conto alla rovescia per assaggiare la nuova annata che è pronta ad approdare sul mercato. Stiamo parlando del Brunello di Montalcino 2018 e della Riserva di Brunello di Montalcino 2017 intorno alle quali si sta generando sempre più attesa.

Per conoscere i vini prodotti da cantina Lazzeretti a Montalcino visita il sito ufficiale dell’azienda.

 

Related Posts

Ultimi Articoli