La vendemmia 2021 a San Gimignano è partita, ma non per tutti. I dati.

Sostenibilità al centro dell’attenzione nel mondo del vino: nasce Sustainable Wine Roundtable

Si chiama Sustainable Wine Roundtable (SWR) ed è una coalizione unica composta da oltre 40 membri tra grandi e piccoli produttori, distributori, rivenditori, organizzazioni ambientaliste e...

Vinòforum 2021

Roma, il successo di Vinòforum 2021 ed il week end di chiusura in grande stile Fine settimana conclusivo della rassegna Vinòforum 2021 che ha risportato...

Come nascono le bollicine? Differenze tra metodo classico e metodo charmat

Se vi è mai capitato di visitare una cantina che produce Prosecco e un'altra, che, ad esempio, si trova in Franciacorta, vi sarete sicuramente...

Cosmofood: torna a novembre l’ottava edizione

Italian Exhibition Group ha annunciato che dal 6 al 10 novembre si terrà il Cosmofood. La fiera di riferimento per il Food&Beverage del Triveneto avrà luogo a Vicenza.

E Bike Tour nel Montecucco: due giorni tra aziende agricole, boschi e vigneti

Influencer e giornalisti sono accorsi per l'e bike tour nel Montecucco La scorsa settimana il Consorzio del Montecucco ha organizzato una due giorni di tour...

È tutto pronto per dare il via alla vendemmia 2021 a San Gimignano. Le aziende della zona si preparano a uno dei periodi più intensi dell’anno vitivinicolo, dopo una stagione che, dal punto di vista meteorologico, ha dato ai produttori qualche problema. Anche per questo, la raccolta delle uve non partirà per tutti nello stesso giorno. “Sarà una vendemmia a scaglioni” dicono dal Consorzio. Ma i numeri per fare bene ci sono tutti.

Quando inizia la vendemmia 2021 a San Gimignano?

“La raccolta della Vernaccia di San Gimignano parte in questi giorni, ma non per tutte le aziende – sottolinea una nota del Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano -. Quest’anno più di sempre la maturazione delle uve non è omogenea sul territorio. Le zone più colpite dalla gelata del 7 Aprile registrano un ritardo vegetativo rispetto alle altre, che invece sono nella media degli ultimi anni e con questa settimana, tra l’8 e il 9 di settembre, iniziano la raccolta. Una vendemmia a scaglioni, quindi, con inizio da oggi alla seconda quindicina di settembre”.

I tempi di raccolta cambiano anche a seconda della tipologia di vitigno. La vendemmia in Toscana parte, come accade a San Gimignano, dai vitigni precoci, arrivando poi a toccare tutti gli altri, tra cui rientra anche il Sangiovese.

“La raccolta delle uve precoci (tra le bianche lo Chardonnay, il Sauvignon e l’Incrocio Manzoni, per le rosse il Merlot e il Cabernet) è già iniziata la scorsa settimana – spiegano ancora dal Consorzio -. Mentre per il Sangiovese, il più colpito dalle gelate primaverili, si dovrà aspettare la seconda quindicina di settembre”. 

vendemmia 2021 san gimignano

Meteo e viticoltura

Come sempre, nel corso dell’anno i viticoltori devono fare i conti con le condizioni meteorologiche. Pioggia, grandine e siccità sono fattori che influiscono sulla maturazione della vite e pesano non solo sul periodo di inizio vendemmia, ma anche sulla qualità stessa delle uve.

“È stata un’annata contrassegnata da tante piogge primaverili e dalla siccità estiva – continua la nota del Consorzio -, iniziata nella media con una cacciata mediocre, con uno sviluppo vegetativo segnato dalle gelate primaverili, ma una buona fioritura e allegagione. La fase dell’invaiatura, influenzata dal caldo eccessivo, in generale è stata mediocre”. 

“Ma non solo le gelate sui vigneti di aprile hanno influito sulla maturazione delle uve. La siccità ha avuto il suo peso. Dove è piovuto grazie ai temporali estivi, le piante non hanno subito stress idrico, con la conseguenza che hanno proseguito il loro sviluppo vegetativo senza intoppi. A differenza, invece, di quanto accaduto nelle zone dove le piogge sono state nulle o deboli. In generale le due settimane di caldo torrido tra fine luglio e la metà di agosto hanno messo a dura prova le viti, anche se quelle della Vernaccia di San Gimignano si sono dimostrate più resistenti degli altri vitigni, in particolare dei rossi. Questo si è visto specie nei vigneti con più di sei, sette anni, che hanno superato brillantemente la prova”. 

“Fortunatamente – continuano – il clima è cambiato a fine agosto. È caduta la giusta quantità di pioggia, le temperature si sono abbassate, in particolare nei valori minimi. Sole di giorno e freddo di notte, una miscela perfetta per portare a termine nel migliore dei modi la maturazione delle uve“. 

Previsioni vendemmia 2021 San Gimignano: che annata sarà?

Come le previsioni vendemmiali per la Toscana di Uiv, Assoenologi e Ismea avevano indicato, la sanità delle piante nei vigneti della regione è ottima. Lo stesso si può dire per San Gimignano, dove le uve si presentano belle e sane, anche se la produzione sembra essere inferiore dal punto di vista quantitativo rispetto al 2020.

“La quantità prevista per la vendemmia 2021 della Vernaccia di San Gimignano è in netto calo rispetto allo scorso anno – sottolineano dal Consorzio -. Siamo su circa il -10%. Numeri inferiori anche rispetto alla media dell’ultimo decennio, – 15%, con dati in linea con le previsioni per la produzione di uve nella Regione Toscana. Buona, invece, la qualità: le uve al momento si presentano sane, ma come detto non ancora tutte mature”.

La vendemmia 2021 in Italia è partita

San Gimignano si aggiunge alla lista di tanti territori vitivinicoli italiani dove la vendemmia 2021 è partita. Le prime uve sono arrivate in cantina in Franciacorta, con la raccolta partita a metà agosto, e in Piemonte, tra i vigneti in provincia di Alessandria e nelle Langhe.

Vendemmia 2021 al via anche in Veneto, dove si prevede buona qualità e quantità in calo, e in Liguria, con le uve da spumante tra le prime a lasciare la vigna. Deve ancora partire, invece, la vendemmia del Gavi, dove la raccolta non inizierà prima della metà di settembre.

Related Posts

Ultimi Articoli

Punta sulla qualità del servizio del vino a bicchiere con Winebar 8.0

Per chi lavora in enoteca o nel settore Horeca, mantenere alta la qualità del servizio del vino a bicchiere è fondamentale: Eurocave presenta Winebar 8.0.

47 Anno Domini: il Prosecco Rosè Doc perfetto per il buon pesce affumicato

Lo spumante rosato della cantina trevigiana si distingue per profumi, abbinamenti e packaging Sono bollicine sorprendenti quelle del Prosecco Rosé Doc Spumante Bio Vegan di...

La sfida di Ondulkart passa per la sostenibilità!

Ondulkart sa che quando si tratta di wine packaging non è più soltanto una questione di design. Ma per stare al passo con i tempi è necessario adottare una filosofia “eco-sostenibile”.