Vendemmia 2021 in Lombardia, si parte 7 giorni dopo

I vini premiati a Sud Top Wine

Cerimonia conclusiva della terza edizione di Sud Top Wine che ripone il drappo con soddisfazione per il bel lavoro svolto nel panorama enoico del...

Tutti i Trend Food and Beverage del 2021

Drink senz'alcol, sostenibilità, soluzioni smart e costumization ecco tutti i trend del settore spirits e food del 2021.

Studio Tiendeo: Quali vini preferiscono gli italiani?

Secondo un studio condotto da Tiendeo.it, gli italiani preferiscono bere vino rosso e i consumatori predisposti a comprare online provengono dalla Lombardia.

Irriverenti, istruttivi e divertenti: i podcast sul vino spopolano anche in Italia

Si chiama IVV Wine Show il podcast sul vino di Tommaso Cattivelli e Lorenzo Gualandri: 45 puntate in cui sentirete parlare di vino in...

Studio “In a Bottle”: anche gli italiani sbagliano a tavola

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, In a Bottle ha condotto uno studio su circa 1.400 italiani per verificare gli errori che si commettono in ambito alimentare.

Le difficili condizioni meteo che hanno colpito il nord durante tutta l’estate portano la vendemmia 2021 in Lombardia a partire con qualche giorno di ritardo. Lo comunica Coldiretti Lombardia che denota, comunque, una buona condizione sanitaria dei vigneti.

Quando comincia la vendemmia in Lombardia?

Come avevano già preannunciato le previsioni vendemmiali al Nord Italia di Assoenologi, Ismea e Uiv, “data la fioritura iniziata in ritardo, la raccolta si prevede che inizierà in ritardo di almeno una settimana”. La Lombardia si trova dunque a rispettare pienamente le aspettative, con i viticoltori che scrutano il cielo nella speranza che, in questo agosto, tutto proceda per il meglio.

Ovviamente, la raccolta delle uve in Lombardia non comincerà dappertutto nello stesso giorno. Solitamente i primi a entrare in cantina sono le varietà di bianco, a cui seguono i rossi; ma i criteri che stabiliscono i periodi della vendemmia sono tanti e diversi. Dipende, infatti, anche dal tipo di suolo, dall’esposizione, dall’altitudine a cui si trova il vigneto e, non ultimo, dalla decisione del vignaiolo e dall’impronta più o meno particolare che vuole dare al suo vino.

Nel corso della vendemmia 2020 in Lombardia, Oltrepo’ e Franciacorta avevano dato il via alla raccolta in agosto. Per le altre denominazioni del territorio, invece, il periodo era rimasto lo stesso degli anni precedenti. Alla fine, l’annata 2020 dei vini lombardi si è caratterizzata per un un aumento della produzione di vino e mosto del 10% e per una buona qualità. La speranza è che anche nel 2021 si possa bissare, se non addirittura migliorare, i risultati dello scorso anno.

vendemmia 2021 lombardia

Previsioni vendemmia 2021 in Lombardia: molto dipende dal meteo

Il ritardo di sette giorni della raccolta in Lombardia è dovuto anche alle gelate primaverile sui vigneti, che hanno ritardato la fioritura delle piante. Ma non solo.

“In Lombardia – spiega una nota della Coldiretti regionale – le gelate primaverili hanno di fatto rallentato lo sviluppo dei vigneti, su cui poi nei mesi estivi si sono abbattute a macchia di leopardo anche diverse grandinate talvolta violente, come quella che a fine giugno ha interessato l’Oltrepò Pavese. Centinaia di ettari di filari falcidiati da chicchi di ghiaccio grandi come noci, accompagnati da forti raffiche di vento”.

La speranza, però, è che l’annata 2021 dei vini lombardi sia caratterizzata da una ottima qualità. “Nonostante le bizze del clima – continua la Coldiretti regionale – si segnala comunque una buona condizione sanitaria dei vigneti, preludio a una vendemmia di qualità. Vendemmia che nei nostri territori è destinata per circa il 90% a produzioni certificate grazie a 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT. Per l’avvio preciso delle operazioni di raccolta in Lombardia – afferma la Coldiretti Lombardia – determinante sarà l’evolversi delle condizioni meteo dei prossimi giorni”.

Quali uve si raccolgono in Lombardia

La vendemmia in Lombardia interesserà l’operato di numerose aziende vinicole e Consorzi. Nella regione, ad oggi, i Consorzi di Tutela dei vini lombardi sono più di quindici, dove si coltivano altrettante tipologie di vini Doc e DOCG lombardi. Eccone soltanto alcuni:

Consorzio Tutela Lugana DOC
https://www.consorziolugana.it/

Consorzio Garda Doc
http://www.gardadocvino.it/

Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
http://www.vinoltrepo.org/it/

Consorzio Montenetto
http://www.entevinibresciani.it/i-consorzi/consorzio-montenetto/

Consorzio Tutela Valcalepio
http://www.valcalepio.org/it/

Consorzio Tutela Moscato di Scanzo DOCG
http://www.consorziomoscatodiscanzo.it/

Consorzio per la Tutela del Franciacorta
https://www.franciacorta.net/it/

Consorzio Tutela Vini di Valtellina
http://www.vinidivaltellina.it/

Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano Unico Vino DOC Milano
https://www.sancolombanodoc.it/

Consorzio Vini Mantovani
http://www.vinimantovani.it/index.php?lang=it

Consorzio Valtenesi
http://www.entevinibresciani.it/i-consorzi/consorzio-valtenesi/

Related Posts

Ultimi Articoli

Incisioni scatole e cofanetti vino personalizzate: le idee per la tua cantina

Fusi&Fusi è al tuo fianco per aiutarti a realizzare incisioni su scatole vino personalizzate preziose e originali per i tuoi vini

Il Prosecco DOC verso la sostenibilità di filiera

Protocolli per la gestione delle operazioni colturali, messa a dimora di nuove siepi e analisi pedoclimatica del territorio: sono alcuni dei progetti in ottica sostenibilità del Consorzio Prosecco DOC, che traccia la strada del futuro per il vino italiano.

7 fasi in cui usare un generatore d’azoto in cantina

Spesso, le aziende vitivinicole hanno bisogno di usare un generatore di azoto in cantina per prevenire l’ossidazione del vino. Ecco quali sono le fasi che ne richiedono la presenza.