Valtellina, 3 milioni per sostenere vigneti e un paesaggio unico

In una terra in cui regna la viticoltura eroica, i fondi del bando “Terrazzamenti 2020” potranno essere utilizzati per la manutenzione dei vigneti e non solo. Obiettivo aiutare i viticoltori e preservare l’unicità del territorio

3 milioni di euro: a tanto ammontano i contributi del bando “Terrazzamenti 2020” pensato per la tutela del paesaggio vitivinicolo in Valtellina. Un territorio unico, con i segreti e le attenzioni della viticoltura eroica tramandati da generazioni e ormai diventati parte integrante delle tradizioni e del territorio di questo angolo di Lombardia.

Le risorse sono a disposizione dei viticoltori e dei Comuni valtellinesi, e sono state rese accessibili a pochi mesi dall’incontro tra l’assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, il valtellinese Massimo Sertori, e il Consorzio tutela vini di Valtellina, guidato da Aldo Rainoldi.

“Abbiamo applicato il pragmatismo tipico dei valtellinesi – ha spiegato l’assessore Sertori – allo scopo di definire un bando che fosse realmente in grado di garantire un aiuto concreto. Per questo abbiamo introdotto il 50% della spesa sostenuta e la valorizzazione dei lavori in economia svolti dagli stessi viticoltori”.

Regione Lombardia mette a disposizione contributi a fondo perduto fino a un massimo di 25.000 euro per ripristinare e conservare i muretti a secco, sistemare le strade interpoderali e adeguare i sistemi di convogliamento delle acque. Tutto quanto cioè necessita per tutelare il paesaggio terrazzato a beneficio della viticoltura e della sicurezza dei muretti.

Related Posts

Ultimi Articoli