Qual è il valore dell’agricoltura veneta? Focus anche sul vino

Il valore dell’agricoltura veneta nel 2021 ha toccato cifra 6,4 miliardi di euro. A dirlo, sono i dati pubblicati da Veneto Agricoltura, che analizza il report dal titolo “Congiuntura del settore agroalimentare veneto 2021”. Tra i settori trainanti dell’agricoltura veneta, c‘è lui: il vino. Crescono la produzione e la superficie vitata, mentre calano le rese. E intanto, si guarda già alle prime stime sull’agricoltura veneta nel 2022, che tra siccità e guerra in Ucraina si vede sballottata tra mille incertezze.

Valore agricoltura veneta nel 2021: si cresce rispetto al 2020

Tra il 2020 e il 2021, il valore dell’agricoltura veneta ha fatto un balzo in avanti. Secondo i numeri del report, infatti, “alla voce produzione lorda agricola complessiva, i dati riportano un incoraggiante 6,4 miliardi di euro, in crescita del +2,9% rispetto al 2020”.

“Un risultato positivo quello del 2021 – commenta l’assessore all’Agricoltura della Regione del Veneto, Federico Caner – che conferma la buona performance del comparto agroalimentare anche nel post-pandemia. L’azione regionale, attraverso gli interventi di sviluppo rurale in Veneto ed in particolare le misure di supporto alla competitività delle aziende, insieme all’impegno e alla dedizione di queste e all’efficientamento del sistema di pagamenti gestito da AVEPA, si è tradotto in un gioco di squadra vincente. Dimostrando la resilienza del sistema anche nelle difficoltà”.

Lo sguardo di Caner va anche al 2022. “Per l’anno in corso, invece, dobbiamo porre particolare attenzione alla situazione attuale. Situazione che tra guerra in Ucraina, emergenza climatica e lievitazione dei prezzi delle materie prime, non deve essere sottovalutata”.

valore agricoltura veneta

Cambiamento climatico e agricoltura: come ha influito in Veneto

La nota di Veneto Agricoltura sottolinea come i numeri della produzione agricola in Veneto nel 2021 avrebbero potuto essere ancora più positivi se non ci fosse stato un calo delle produzioni.

“Nel 2021 – si legge – i risultati raggiunti dall’agroalimentare veneto avrebbero potuto essere ancora più interessanti. Ma purtroppo al generale miglioramento dei prezzi di mercato ha fatto da contraltare un calo delle produzioni dovuto all’andamento climatico avverso registrato in primavera (gelate tardive) e in estate (siccità e alte temperature)”.

Di conseguenza, le coltivazioni erbacee in Veneto hanno segnato una riduzione del valore del -0,8%. Mentre quello delle coltivazione legnose in Veneto addirittura del -15,6% (a soffrire di più sono state le frutticole colpite dalle gelate di aprile). Per quanto riguarda gli allevamenti in Veneto, si segnala un leggero miglioramento sia delle quantità prodotte che dei prezzi di mercato, per un valore della produzione del +5,6%”.

 

Valore vino veneto 2021

Tra i settori in crescita in Veneto nel 2021, il vino ha rivestito un ruolo importante. Che il comparto fosse in salute lo aveva già sottolineato un report presentato a inizio anno dal Sistema Statistico della Regione Veneto, che evidenziava tutti i dati del vino veneto 2021, dall’export alla produzione.

Nell’analisi di Veneto Agricoltura si vede confermare tale andamento positivo, con un focus in particolar modo anche sul territorio. La superficie vitata in Veneto, ad esempio, “è salita del +1,3%), per una produzione totale di uva raccolta pari a circa 14 milioni di quintali (-0,3%)”. Ad oggi, dunque il numero di ettari coltivati a vite in Veneto ammonta a circa a circa 94.000.

Se la superficie cresce, le rese dell’uva da vino in Veneto scende. Siamo a -1,5% rispetto al 2020. Questo – continua la nota – “ne ha controbilanciato gli effetti, generando un deciso incremento delle quotazioni medie delle uve (0,74 €/kg, +27,6%)”.

valore agricoltura veneta

Quanto vino si produce in Veneto

Interessante analizzare anche i dati sulla produzione di vino in Veneto nel 2021. Con il calo delle rese, il numero di litri prodotti continua comunque con il suo trend positivo, anche se salendo di poco rispetto allo scorso anno. “La produzione totale di vino – si legge – viene stimata in circa 10,9 milioni di ettolitri (+1% rispetto al 2020). Di questo, circa il 76% è costituito da vini DOC”.

 

Vendite vino veneto 2021

Non calano, invece, i dati delle vendite di vino Veneto. La regione si conferma anche nel 2021 leader in Italia per l’export di vino, “con una quota del 35% sul totale esportato dal settore nazionale. L’export di vino veneto nell’ultimo anno ha sfiorato i 2,5 miliardi di euro, realizzando un rialzo annuo del +11,1%”.

A conferma dell’andamento regionale, ci sono i numeri che arrivano dai singoli consorzi. Le vendite di vino in Valpolicella sono trainate dall’Amarone, come riporta l’analisi presentata a Verona ad “Amarone Opera Prima” a metà giugno. Bene anche le vendite di Asolo Prosecco nel primo quadrimestre del 2022,  con il 33,4% di bottiglie certificate in più rispetto ai 6,4 milioni di fine di aprile 2021.

 

valore agricoltura veneta

Stime produzione agricola veneto 2022

Cosa succede all’agricoltura veneta nel 2022? La nota di Veneto Agricoltura prova a dare le prime risposte anche in questo senso.

L’Agricoltura Veneta – si legge “purtroppo si ritrova a fare i conti con una prolungata siccità, altissime temperature e la guerra in Ucraina, che gettano incertezze sui mercati e causa incrementi dei costi di produzione (energetici). Le prime indicazioni raccolte presso gli operatori locali sulle intenzioni di semina per l’annata agraria 2022 evidenziano, per quanto riguarda i cereali autunno-vernini, un ulteriore incremento delle superfici coltivate a frumento tenero. Incemento che si prevede possano superare i 100.000 ettari (+5/10% rispetto al 2021) e a frumento duro a circa 15.000 (+5%)”.

E per il vino? “Lo stato fitosanitario del vigneto veneto si presenta buono – si legge -. ma l’assenza di piogge sta creando non poche preoccupazioni tra i produttori.

Related Posts

Ultimi Articoli