Una giornata in cantina a Montalcino con La Fortuna

La famiglia Zannoni ci apre le porte de La Fortuna, per una giornata in cantina a Montalcino, tra colline vitate e antiche sale degustazioni in stile toscano

Si respira tradizione, passione e vita vissuta tra le sale de La Fortuna, azienda vitivinicola situata a pochi km da Montalcino. È qui che, da oltre 110 anni, la famiglia Zannoni si prende cura dei vigneti e dei suoi frutti, producendo, vendemmia dopo vendemmia, i vini che hanno reso questo angolo di Toscana famoso nel mondo. Brunello di Montalcino in primis.

Anche quest’estate, la famiglia accoglie i visitatori per una giornata in cantina a Montalcino, tra degustazioni guidate e aneddoti che si perdono nel passato. Una tappa da segnare nel calendario durante le vostre vacanze in Toscana 2022, nel segno della tradizione e del buon vino.

Come si svolge una visita a La Fortuna

“Siamo una delle cantine da visitare a Montalcino se quello che cercate è autenticità e dedizione – spiegano dalla cantina -. La nostra famiglia si prende cura di queste terre dal 1907: ne conosciamo i segreti, i punti di forza e le debolezze. Da sei generazioni la nostra storia si mescola con quella del territorio e del suo vino, il Brunello. Potremo raccontarvelo e farvelo amare con l’esperienza di chi lo conosce da sempre”.

Le visite in cantina a Montalcino da la Fortuna cominciano con il racconto della sua storia e della filosofia che ne ispira l’operato. Potrete vedere le sale dove i prodotti prendono forma, senza fretta e con grande cura da parte di chi si dedica a loro. Poi, sarà il momento della degustazione guidata dei vini dell’azienda, dal Brunello al Rosso di Montalcino.
“Qui troverete genuinità, cultura e specializzazione – continuano dall’azienda –. È il nostro modo di produrre vino e anche quello di rapportarci con gli altri quando scelgono di arrivare da noi per una delle loro visite in cantina in Toscana”.

Cantine Montalcino da visitare: l’identikit de La Fortuna

La Fortuna ha questo nome da sempre, da quando Angiolino Zannoni, mezzadro, arrivò in questo podere nel 1907. Nel 1965, il nipote Gioberto lo acquistò e diede inizio ai lavori di ristrutturazione del fabbricato colonico. È in questo periodo che vengono impiantati i nuovi vigneti e che la produzione si specializza in Brunello. Oggi, una nuova cantina è stata realizzata, più moderna, ma in pieno stile toscano che rispecchia le radici da cui La Fortuna è sorta.

L’azienda possiede 18 ettari di vigneto specializzato nelle colline circostanti che guardano Montalcino. Un luogo dove rilassarsi, vivere una vacanza in Toscana immersi nella natura e lasciarsi affascinare dai profumi e dai sapori della sua enogastronomia. “Una giornata in cantina a Montalcino da noi è una full immersion nel territorio – concludono dall’azienda -. Un’esperienza da vivere fino in fondo, che cattura tutti e 5 i sensi”.

 

 

 

Related Posts

Ultimi Articoli