Top 100 Wine Spectator: quali sono i migliori vini al mondo

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Azoto, produzione di vino e packaging alimentare: ecco cosa li lega

L’azoto interviene in più settori della filiera alimentare e nella produzione di vino. Un gas che oggi può essere autoprodotto dalla stessa cantina o azienda in modo facile e sicuro.

Data uscita nuova annata Chianti: il Consorzio chiede di anticipare a gennaio 2022

il Consorzio di Tutela Vino Chianti ha chiesto alla Regione Toscana di anticipare di due mesi la data di uscita della nuova annata.

Rincaro materie prime: anche nel mondo del vino si rivedono i listini

Il rincaro delle materie prime colpisce anche i produttori di vino: il mondo del vino chiede attenzione del governo in legge di bilancio Le aziende...

Master of Wine Symposium: in Germania nel 2023

Il decimo Master of Wine Symposium internazionale si svolgerà in Germania nel 2023, dopo la cancellazione dell'evento ad Adelaide, in Australia, che era stato programmato per il prossimo anno.

Tanti italiani nella Top 100 Wine Spectator. Ecco tutti i nomi

23 etichette contro le 19 del 2020: nella Top 100 Wine Spectator sono 4 in più i vini in classifica rispetto al 2020.

Brunello di Montalcino e Barolo sbancano con 3 etichette a testa. Piemonte e Toscana al top (oltre al Brunello, anche Chianti Classico e Nobile di Montepulciano). Presenti anche la Sardegna con il Cannonau, l’Alto Adige con il Pinot Grigio, il Veneto con l’Amarone della Valpolicella e il Custoza, il Friuli con i suoi Colli Orientali, la Sicilia con Etna e Nero d’Avola, la Campania con il Taurasi e il Fiano di Avellino, e le bollicine con il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e con il Franciacorta.

Nella top 10 2 i vini italiani: un Barolo e un Brunello, così come nel 2020.

  • al n. 5 Brunello di Montalcino 2016 Le Chiuse
  • al n. 8 Barolo Bricco Boschis 2016 Cavallotto

Anche lo scorso anno, rispettivamente al terzo ed al settimo posto, si trovavano i due grandi rossi italiani: il Brunello di Montalcino Le Lucerè 2015 San Filippo al n. 3 ed il il Barolo 2016 Massolino al n. 7. 

Top 100 2021 Wine Spectator: tutti i vini in classifica


5 – Le Chiuse Brunello di Montalcino 2016
8 – Cavallotto Barolo Bricco Boschis 2016
12 – Poggio Landi Brunello di Montalcino 2016
15 – Giuseppe Nada Barbaresco Casot 2017
17 – Talenti Brunello di Montalcino 2016
20 – Badia a Coltibuono Chianti Classico 2018
26 – Salcheto Vino Nobile di Montepulciano Riserva 2016
30 – Cantina del Pino Barbaresco 2016
38 – Pio Cesare Barbera d’Alba 2019
40 – Mauro Molino Barolo 2016
44 – Tenute Sella & Mosca Cannonau di Sardegna Riserva 2018
46 – Rocca di Montegrossi Chianti Classico San Marcellino Gran Selezione 2016
51 – Alois Lageder Pinot Grigio Vigneti delle Dolomiti Terra Alpina 2019
56 – Tedeschi Amarone della Valpolicella Marne 180 2017
59 – Monte del Frà Custoza Superiore Cà del Magro 2019
63 – G.B. Burlotto Barolo Monvigliero 2016
67 – Bastianich Friulano Friuli Colli Orientali Vini Orsone 2018
71 – Feudo Montoni Nero d’Avola Sicilia Lagnusa 2017
75 – Salvatore Molettieri Taurasi Vigna Cinque Querce 2013
82 – Masottina Extra Dry Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore RDO Rive di Ogliano 2019
90 – Graci Etna 2018
93 – Guido Berlucchi Brut Rosé Franciacorta ’61 NV
95 – Colli di Lapio Fiano di Avellino 2019

Related Posts

Ultimi Articoli

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Ondulkart: trova la giusta misura per il tuo packaging natalizio

Lo Scatolificio Ondulkart realizza soluzioni sicure, personalizzabili ed eco-friendly, fondamentali per un packaging di qualità ed innovativo.

A Merano Wine Festival il Sannio celebra vino e cibo

Durante il Merano Wine Festival - la celebre rassegna altoatesina, andata in scena dal 5 al 9 novembre - il Sannio Consorzio Tutela Vini ha portato non solo le sue eccellenze vitivinicole, ma anche i piatti tipici del territorio.