Sostenibilità al centro dell’attenzione nel mondo del vino: nasce Sustainable Wine Roundtable

I vini premiati a Sud Top Wine

Cerimonia conclusiva della terza edizione di Sud Top Wine che ripone il drappo con soddisfazione per il bel lavoro svolto nel panorama enoico del...

Tutti i Trend Food and Beverage del 2021

Drink senz'alcol, sostenibilità, soluzioni smart e costumization ecco tutti i trend del settore spirits e food del 2021.

Studio Tiendeo: Quali vini preferiscono gli italiani?

Secondo un studio condotto da Tiendeo.it, gli italiani preferiscono bere vino rosso e i consumatori predisposti a comprare online provengono dalla Lombardia.

Irriverenti, istruttivi e divertenti: i podcast sul vino spopolano anche in Italia

Si chiama IVV Wine Show il podcast sul vino di Tommaso Cattivelli e Lorenzo Gualandri: 45 puntate in cui sentirete parlare di vino in...

Studio “In a Bottle”: anche gli italiani sbagliano a tavola

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, In a Bottle ha condotto uno studio su circa 1.400 italiani per verificare gli errori che si commettono in ambito alimentare.

Si chiama Sustainable Wine Roundtable (SWR) ed è una coalizione unica composta da oltre 40 membri tra grandi e piccoli produttori, distributori, rivenditori, organizzazioni ambientaliste e altre ancora per rendere il settore vitivinicolo leader nella sostenibilità.

Dalla siccità alle inondazioni, dall’aumento della temperatura mondiale agli incendi, l’industria del vino presenta più di altri settori numerose criticità.

Sustainable Wine Roundtable nasce come una società senza scopo di lucro, proprio per affrontare queste criticità e garantire la resilienza, tenere il passo con le richieste dei clienti e contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile prefissati dalle Nazioni Unite.

Basandosi sugli standard di sostenibilità di diversi paesi Sustainable Wine Roundtable svilupperà uno standard di riferimento globale che chiarirà la posizione della comunità del vino relativamente alla definizione di sostenibilità e su come essa possa essere implementata e misurata.

Obiettivo principale della coalizione SWR, è di arrivare a definire uno standard globale per il settore vitivinicolo.

Tra le 46 organizzazioni che hanno fortemente contribuito al progetto, c’è Equalitas, la società italiana che ha sviluppato un sofisticato protocollo di certificazione della sostenibilità della filiera vitivinicola.

Si tratta di uno “standard” nato in Italia ma riconosciuto a livello internazionale, che unisce in un unico strumento la dimensione ambientale, socio-economica ed alcuni fondamentali valori etici, come il rispetto delle pari opportunità di genere e il rifiuto di ogni discriminazione.

La norma prevede, infatti, la certificazione di tre dimensioni produttive: l’impresa, il prodotto finito e il territorio.

L’intervento di Riccardo Ricci Curbastro, Presidente di Equalitas e di FEDERDOC

La federazione di tutti i Consorzi di Tutela Italiani del settore vitivinicolo, questa iniziativa è “necessaria per evitare duplicazioni nelle certificazioni internazionali per le aziende vinicole. Questo è stato uno degli obiettivi di Equalitas sin dalla nascita del progetto e la partnership con Sustainable Wine Roundtable va nella giusta direzione. Dopo i nostri sforzi a livello nazionale, vogliamo offrire il nostro contributo per favorire una maggiore armonizzazione dei protocolli di sostenibilità su scala internazionale, semplificando gli oneri amministrativi delle nostre imprese esportatrici”.

I membri fondatori della SWR includono: Ahold Delhaize, Alko, Alliance Wine, Amorim Cork, BLB Vignobles, British Glass, BSI, Catena Institute of Wine, Château Léoube, Cloudy Bay, Concha y Toro, Diversity in Food and Beverage, Domaine Bousquet, Dr Loosen, Enotria&Coe, Equalitas, Famille Perrin, Fish Friendly Farming, Food Alliance, Grupo Avinea, Hochschule Geisenheim University, International Wineries for Climate Action, JancisRobinson.com, Journey’s End Vineyards, Napa Green, New York Wine & Grape Foundation, North South Vini, Preferiti dalla Natura, Ramón Bilbao, Gruppo Schenk, Ste. Michelle Wine Estates, Rete per l’agricoltura sostenibile, Sustainable Winegrowing Australia, Sustainable Winegrowing Columbia Britannica, Systembolaget, The Co-op UK, The Fairtrade Foundation, The Porto Protocol, The Wine Society, Treasury Wine Estates, Vingruppen, Vintage Wine Estates, Waitrose & Partners , Whole Foods Market, Wines of South Africa, WWF South Africa.

Related Posts

Ultimi Articoli

Incisioni scatole e cofanetti vino personalizzate: le idee per la tua cantina

Fusi&Fusi è al tuo fianco per aiutarti a realizzare incisioni su scatole vino personalizzate preziose e originali per i tuoi vini

Il Prosecco DOC verso la sostenibilità di filiera

Protocolli per la gestione delle operazioni colturali, messa a dimora di nuove siepi e analisi pedoclimatica del territorio: sono alcuni dei progetti in ottica sostenibilità del Consorzio Prosecco DOC, che traccia la strada del futuro per il vino italiano.

7 fasi in cui usare un generatore d’azoto in cantina

Spesso, le aziende vitivinicole hanno bisogno di usare un generatore di azoto in cantina per prevenire l’ossidazione del vino. Ecco quali sono le fasi che ne richiedono la presenza.