“Spirito di Vino” 2020: i vincitori dello storico concorso di vignette satiriche sul tema del vino

L’italiano Tommaso Gianno premiato alla 21esima edizione di “Spirito di Vino”, il concorso internazionale organizzato dal Movimento Turismo del Vino

Il vino, come protagonista di satira e ironia, ha fatto sorridere e ha indotto a riflessioni durante la cerimonia di premiazione di “Spirito di Vino”, il concorso internazionale che celebra le più graffianti e originali vignette a tema enoico.

Indetto annualmente dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, “Spirito di Vino” edizione 2020, ha proclamato i suoi vincitori lo scorso 10 dicembre con una insolita ma obbligata cerimonia online. Connessi dalle proprie case e dai propri uffici, il presidente di giuria Alfio Krancic, il filosofo Aldo Colonetti, l’attore Francesco Salvi e la presidente del Movimento Turismo del Vino FVG Elda Felluga, hanno svelato le opere più meritevoli valutate da una giuria d’eccezione composta da nomi illustri della satira, del giornalismo e della grafica.

Tra le innumerevoli vignette in concorso che in questa ventunesima edizione hanno stupito per originalità e ironia, non potevano venir meno le diverse illustrazioni satiriche sul Covid-19 e, ad essere premiata con il massimo riconoscimento, è stata proprio una di queste rappresentazioni. Con la vignetta intitolata “Salute!”, l’italiano Tommaso Gianno si è aggiudicato infatti il primo premio nella categoria over 35, grazie alla grande forza espressiva che l’immagine realizzata dalle mani creative dell’artista regala. Secondo classificato è stato il tedesco Sergiu Nicola con “Gioia di vino”, seguito dall’ucraino Valery Doroshenko con l’opera “Cheers!”.

Nella sezione under 35, invece, ha trionfato il portoghese Bruno Albuquerque con “O futuro do vinho”; seconda classificata, l’Italia, con l’opera “Kundavini” di Diego Paparelle seguito, infine, dall’uzbeco Muzaffar Yulchiboev con “Bacchus vs Corona”.

“Purtroppo, il periodo difficile e complicato che stiamo vivendo non ci ha permesso di svolgere le premiazioni in modo tradizionale, invitando giuria e partecipanti nella nostra bella terra” ha detto la presidente del Movimento Turismo del Vino, Elda Felluga. “Tuttavia – ha continuato la presidente – è stato piacevole incontrare, anche se in maniera virtuale, così tante persone da ogni parte del mondo e poter condividere, come ogni anno, il nostro messaggio”.

Nel positivo tentativo di far giungere comunque un pezzo di Friuli Venezia Giulia a tutti, quest’anno è stata scelta come copertina del calendario “Spirito di Vino 2021” un’illustrazione creata da Valerio Marini nella quale un calice di vino è rappresentato come un grande albero che affonda le proprie radici in un fertile territorio. Una grafica che rende il vino una speciale icona di tradizione, di rinascita, di vita.

Related Posts

Ultimi Articoli