Le RTD di vino in lattina? Una tendenza nel 2022

Il vino in lattina o RTD sarà una tendenza che nel 2022 potrebbe ruotare verso cocktail low alcol a base di vino.

Il ricercatore di bevande Wine Intelligence ha pubblicato le sue previsioni del settore per il 2022 e le RTD (Ready to Drink) di vino in lattina a basso contenuto alcolico si sono presentate come uno dei principali mercati imminenti che sbocceranno nei prossimi 12 mesi.

Il vino in lattina è cresciuto negli ultimi anni, ma si prevede che l’innovazione provenga da nuove sottocategorie che hanno colpito due tendenze in crescita dagli anni 2020: formati portatili, monodose e formulazioni a basso contenuto alcolico. Questo trasformerà il vino tradizionale in lattina in miscelatori e cocktail frizzanti a base di vino.

Un marchio che già si dirama in questa categoria è il marchio Sherry con sede nel Regno Unito Xeco . La nuova gamma di frizzanti spritz Sherry è arrivata sugli scaffali quest’anno. La versatilità di Sherry, sia come vino amante del cibo, ma anche come ingrediente per cocktail ha ispirato alla realizzazione di cocktail in lattina.

RTD- La nuova tendenza per il 2022

Le prospettive future per gli RTD.

La continua crescita degli RTD, in particolare negli Stati Uniti, è destinata a crescere sostanzialmente nel 2022, secondo le previsioni dell’IWSR.

I produttori di RST più astuti sono alla ricerca di modi per rendere premium la loro offerta, che attualmente è incentrata principalmente sulle bevande a base di alcolici, utilizzando whisky, rum e gin di marca premium per far salire la domanda dei consumatori nella scala dei prezzi.

Allo stesso tempo, la categoria del vino sta lottando per attirare l’interesse dei consumatori più giovani. Combinare le due categorie in un’offerta in lattina a basso contenuto alcolico potrebbe essere la soluzione a entrambi i problemi.

“I consumatori di bevande più giovani sono bevitori di repertorio e sono meno fedeli a una categoria o un prodotto. Di riflesso quindi amano provare cose nuove”, ha affermato Charles Overin, responsabile marketing, marchio e approfondimenti presso Kingsland Drinks. “La categoria del vino sta attualmente lottando per reclutare questo consumatore più giovane, perdendo però vendite a favore di liquori e prodotti RTD. Due categorie che comprendono le esigenze di questo consumatore più giovane e stanno creando prodotti innovativi, che attingono a questi gruppi”.

RDT – fa tendenza tra i giovani consumatori

Una tendenza globale:

La crescita del vino in lattina è una tendenza globale, particolarmente trainata in America. In un recente rapporto di Grand View Research, la dimensione del mercato globale dei vini in lattina è stata valutata a 211,4 milioni di dollari nel 2020. Si prevede che crescerà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 13,2% dal 2021 al 2028 per raggiungere i 571,8 milioni di dollari.

Mentre i cocktail a base di vino hanno visto un boom nel 2019, la mancanza di eventi e attività sociali negli ultimi anni a causa della pandemia ha fatto sì che le RTD del vino si fermassero. Ma mentre ci spostiamo nel 2022, c’è speranza per la categoria in quanto i festival e gli eventi all’aperto stanno ricominciando. Inoltre sempre più rivenditori si interessano al crescente interesse dei consumatori per gli spritz di vino in lattina a basso contenuto alcolico.

Related Posts

Ultimi Articoli