Progetto Magon. Il 17 ottobre si presenta ad Expo la “Strada del vino Terre sicane”

Magon per ExpoPromuovere la “cultura del vino” come radice comune dell’identità europea e mediterranea: è questo l’obiettivo del Progetto Magon. Se ne parlerà il prossimo 17 ottobre a Expo, dove sarà presentato dall’associazione “Strada del vino Terre sicane“. Il vino, infatti, oltre ad essere espressione di un’esperienza millenaria che risale al mondo classico greco-punico-romano, combinato alla valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche mediterranee e del patrimonio archeologico, è anche significativo fattore di sviluppo economico. Il progetto, intitolato all’agronomo cartaginese Magon, prevede la realizzazione di un circuito turistico-culturale transfrontaliero tra Sicilia e Tunisia. Oggetto del circuito sono i paesaggi della Sicilia occidentale tra l’antica Selinunte e la sua chora e quelli tunisini tra Cartagine a Kerkouane (siti archeologici riconosciuti dall’Unesco patrimonio dell’umanità). Territori che vantano le più vaste concentrazioni di vigneti d’Europa e le più rinomate Aoc (Appellation d’Origine Controlée) del nord est della Tunisia. Un patrimonio di eredità comune che ci ricorda l’antica frontiera mediterranea tra Selinunte e Cartagine, il “limes” in cui si confrontarono per secoli la civiltà greca e quella fenicio-punica prima di essere inglobate nello spazio comune dell’Impero di Roma.

Related Posts

Ultimi Articoli