Premio alla memoria di Kyle Phillips

Aset ha pensato di creare un premio in onore di Phillips, il collega prematuramente scomparso lo scorso ottobre. Potranno candidarsi i giovani giornalisti che si occupano di vino, cibo e agricoltura

kyle-phillipsNasce il premio intitolato alla memoria del giornalista Kyle Phillips, il collega che si è spento prematuramente lo scorso ottobre dopo una brutta malattia: per ricordarne i valori professionali, Aset (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana, di cui Kyle – “toscoamericano” doc – era il delegato per la sezione soci stranieri) ha pensato di creare un riconoscimento annuale per giovani giornalisti che incarnano il modus operandi che ha caratterizzato il lavoro di Phillips: assoluta mancanza di pregiudizi, curiosità professionale, serenità di giudizio, voglia di esplorare, franchezza, brillantezza nello scrivere e sobrietà nel comportamento.

Sono (auto)candidabili tutti i giornalisti iscritti all’Ordine che, non avendo compiuto il 35° anno di età al 31/12/2013, si occupino non occasionalmente di vino, enogastronomia, cibo, alimentazione, agricoltura, agroalimentare e ristorazione. Il premiato verrà scelto, dopo un’adeguata istruttoria, ad insindacabile giudizio delle direttivo di Aset, in una rosa di nomi composta da colleghi individuati dal direttivo stesso, o segnalati dai colleghi o autocandidatisi.

La targa di riconoscimento verrà consegnata la sera del 19/2 a Montepulciano, personalmente da Elisabetta, moglie di Kyle, al cospetto di tutta la stampa accreditata per l’anteprima del Vino Nobile, nel corso della cerimonia di premiazione del Premio Giulio Gambelli 2014. Se toscano, il vincitore verrà cooptato in Aset; se non toscano otterrà la qualifica di socio onorario.

Candidature e autocandidature – necessariamente motivate e possibilmente accompagnate da materiale giustificativo e/o curriculum professionale – devono essere inviate entro lunedì 10 febbraio a aset@asettoscana.it.

Related Posts

Ultimi Articoli