Oxir debutta a Eima 2021: e i trattamenti per vigneto diventano più sostenibili

I vini premiati a Sud Top Wine

Cerimonia conclusiva della terza edizione di Sud Top Wine che ripone il drappo con soddisfazione per il bel lavoro svolto nel panorama enoico del...

Tutti i Trend Food and Beverage del 2021

Drink senz'alcol, sostenibilità, soluzioni smart e costumization ecco tutti i trend del settore spirits e food del 2021.

Studio Tiendeo: Quali vini preferiscono gli italiani?

Secondo un studio condotto da Tiendeo.it, gli italiani preferiscono bere vino rosso e i consumatori predisposti a comprare online provengono dalla Lombardia.

Irriverenti, istruttivi e divertenti: i podcast sul vino spopolano anche in Italia

Si chiama IVV Wine Show il podcast sul vino di Tommaso Cattivelli e Lorenzo Gualandri: 45 puntate in cui sentirete parlare di vino in...

Studio “In a Bottle”: anche gli italiani sbagliano a tavola

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, In a Bottle ha condotto uno studio su circa 1.400 italiani per verificare gli errori che si commettono in ambito alimentare.

Oxir è un macchinario progettato per sfruttare il potere igienizzante dell’ozono in ambito agricolo e vitivinicolo. Per vederlo in anteprima, appuntamento il 19 Ottobre alle ore 12 presso il Padiglione 30, Stand A 12.

La viticoltura del futuro richiede non solo rispetto del terroir e valorizzazione dei vitigni autoctoni, ma anche pratiche e trattamenti per vigneto sempre più sostenibili. È così che è nato OXIR, l’innovativo macchinario progettato dalle aziende bolognesi G.R. Gamberini e MET che sfrutta il potere igienizzante dell’ozono in vigna riducendo l’uso di prodotti chimici.

Ci sono voluti anni di studio e di test ma, finalmente, il momento del grande debutto è arrivato. E per presentarsi in grande stile non poteva esserci occasione migliore di Eima International 2021, l’Esposizione Internazionale di macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio in programma a Bologna dal 19 al 23 Ottobre 2021. Un evento che raduna il meglio delle tecnologie per agricoltura (e viticoltura) a livello mondiale, con aziende provenienti da tutto il mondo pronte a portare il loro contributo nel progresso del settore. 

Gestire un vigneto in ottica sostenibile: che cos’è OXIR

Siamo di fronte a una soluzione all’avanguardia nata con un obiettivo chiaro e ambizioso: ridurre l’utilizzo della chimica in vigna nella lotta ai parassiti e alle infezioni e portare l’agricoltura a un nuovo livello di sostenibilità̀ e sicurezza.  La particolarità di OXIR, infatti, è quella di effettuare trattamenti in vigneto ottenendo un residuo zero sul terrenosui frutti e nelle falde.

Dietro tutto questo, c’è la collaborazione vincente tra due aziende fiore all’occhiello dell’industria italiana, G.R. Gamberini e Met. “OXIR rappresenta la sintesi dell’esperienza costruttiva di G.R. Gamberini, specializzato nella costruzione di atomizzatori, nebulizzatori ed impolveratrici pneumatiche, e della competenza di MET nel settore dei generatori a ozono – ci spiega Luca Gamberini, Ceo di G.R. -. Un traguardo raggiunto anche grazie alla collaborazione di diverse aziende italiane che, attraverso test e prove, hanno saputo orientare, disegno dopo disegno, l’attività̀ dei progettisti fino al raggiungimento dell’assetto definitivo”.

oxir eima 2021

Come funziona OXIR: vantaggi e caratteristiche 

La macchina,destinata al mercato nazionale e internazionale, presto omologata dall’ENAMA, oltre che per la circolazione stradale, si afferma per importanti caratteristiche tecniche. Le sueprestazioni al momento non conoscono concorrenza e portano notevoli vantaggi per i produttori di vino. Vediamoli insieme.

1. Dimensioni estremamente compatte

Le dimensioni compatte e l’agilità di manovra tra i filari del vigneto permettono di lavorare velocemente e con precisione con una macchina di quasi 2000 litri, che ha dimensioni poco più grandi di un 1000 litri tradizionale. Questo è possibile anche grazie a due ruote speciali che garantiscono un ottimale livello di galleggiamento, sia su terreni pianeggianti che in dolce collina. Per i terreni più impervi e scoscesi, invece, occorrerà̀ attendere gli upgrade successivi, già̀ in fase di studio. 

2. Serbatoio acciaio inox

OXIR è dotata di un serbatoio in acciaio inox appositamente disegnato. Al suo interno, invece, un rivestimento in materiale tecnico di ultima generazionegarantisce che la temperatura dell’acqua resti bassa, mantenendo l’ottimale concentrazione di ozono.

3.  Elementi di altissima gamma

La componentistica si avvale di elementi di altissima gammacome il potentissimo generatore di corrente e la pompa elettrica ad alta capacità. A questi elementi si aggiunge tutta la perizia e l’esperienza di G.R. Gamberini e, in particolar modo, la progettazione del sistema diffusore che,convogliando l’aria, movimenta la foglia facendo meglio penetrare l’acqua ozonizzata. 

4. Generatore a ozono

 OXIR è dotata di un generatore a ozono brevettato dalla MET, al momento il più̀ performante disponibile sul mercato

5. Sì alla personalizzazione

Il macchinario è completamente personalizzabile, con l’eventuale applicazione di un computer per l’agricoltura 4.0 per quelle aziende che non smettono di investire nell’innovazione. 

6. Servizi Premium

Per chi lo desidera, è possibile optare per un servizio di manutenzione premium che, oltre al collaudo e alla messa in campo, prevede l’intervento tempestivo dei tecnici in caso di problematiche. 

7. No perdite di tempo

La macchinanon conosce tempi morti e si presta ad essere utilizzata lungo tutto l’arco dell’annoCopre, infatti,la fase vegetativa, il post-raccolta, la potatura(come confermano recenti sperimentazioni effettuate in Abruzzo, l’acqua ozonizzata risulta efficace nel cauterizzare le ferite della potatura, inibendo così l’infezione da parte di microbi e batteri). Utilizzabile anche per sanificazione delle cantine e dei magazzini

oxir eima 2021

Trattamenti per vigneto sostenibili e convenienti

Oltre che essere un ottimo investimento in ottica sostenibilità, OXIR permette al produttore di vino di risparmiare anche tempo e risorse.  

“Si tratta di un macchinario dal costo facilmente ammortizzabile, – spiega ancora Luca Gamberini, Ceo di G.R. –. Il ritorno dell’investimento, infatti, è stimato addirittura nello stesso anno di acquisto per le aziende che dispongono di una superficie a partire da 50 ettari. È un prodotto premiumin grado di restituire un ritorno economico importante non solo a livello di risparmio sui prodotti convenzionali (su cui abbiamo un abbattimento veramente significativo), ma anche sulla salubrità̀ in generale di tutto l’ambiente. Oltre alla possibilità̀ di utilizzo anche nella sanificazione di ambienti e macchinari di produzione vitivinicola, azione determinante per operare in condizioni ottimali”.

Dove vedere Oxir

G.R. Gamberini e Met presenteranno in anteprima il loro nuovo macchinario a Eima International Il 19 ottobre alle ore 12:00. L’appuntamento è al Padiglione 30, Stand A 12, “Siamo molto fiduciosi – conclude Gamberini – e nel 2022 contiamo di fare una importante produzione di macchine per rispondere alle richieste del mercato, soprattutto estero, già in arrivo”. 

Maggior informazioni sul sito ufficiale di Oxir.

Related Posts

Ultimi Articoli

Incisioni scatole e cofanetti vino personalizzate: le idee per la tua cantina

Fusi&Fusi è al tuo fianco per aiutarti a realizzare incisioni su scatole vino personalizzate preziose e originali per i tuoi vini

Il Prosecco DOC verso la sostenibilità di filiera

Protocolli per la gestione delle operazioni colturali, messa a dimora di nuove siepi e analisi pedoclimatica del territorio: sono alcuni dei progetti in ottica sostenibilità del Consorzio Prosecco DOC, che traccia la strada del futuro per il vino italiano.

7 fasi in cui usare un generatore d’azoto in cantina

Spesso, le aziende vitivinicole hanno bisogno di usare un generatore di azoto in cantina per prevenire l’ossidazione del vino. Ecco quali sono le fasi che ne richiedono la presenza.