Nel 2020 sempre più consumatori scelgono di acquistare vino online. Ecco i numeri

Delivery, online, social. Sono queste tre delle parole chiave del 2020 delle enoteche, come riporta un bilancio tracciato da “Vinarius“. Sempre di più, infatti, nell’anno della pandemia le persone che hanno deciso di acquistare vino online. Ecco cosa emerge da un’analisi condotta proprio dalla famosa associazione di enoteche.

Le etichette più ricercate da chi compra vino online

L’analisi, ricorda Ansa, è stata condotta anche sulle enoteche non associate. I risultati? Gli aumenti delle vendite riguardano, nel 40% dei casi, vini con fasce di prezzo che vanno dai 15 ai 30 euro. A conferma di quello che è il principale segmento di vendita delle enoteche.

Tra i vini più acquistati, soprattutto nel periodo natalizio spicca lo Champagne. Vanno forte anche le bollicine italiane, con il Metodo classico che piace al 24% del campione. Bene anche i vini rossi e distillati per il 20% del campione. Numeri che confermano quanto ci ha rivelato Andrea Terraneo, Presidente di Vinarius, in un’intervista rilasciata a I Grandi Vini proprio a inizio anno a proposito di bilanci e trend vini a cavallo tra 2020 e 2021.

Le enoteche si adeguano, aumenta il delivery

Il 2020, però, ha portato novità importanti soprattutto per quanto riguarda le modalità di acquisto del vino. Complici le restrizioni causa Covid-19, infatti, i consumatori hanno cambiato le loro abitudini dei consumatori con un numero crescente di winelovers che hanno deciso di acquistare vino online. E le enoteche si sono adeguate.

  • Oltre il 58% dichiara di aver incrementato il delivery
  • Il 35% dice di aver attivato il servizio di asporto per i clienti.
  • Con il dato per le enoteche classiche senza mescita (il 66% del campione analizzato) – si registra che nel 67% dei casi un aumento di fatturato di +10 punti percentuali nella maggior parte dei casi fino anche al + 30% nel 15% delle risposte.
  • Infine si segnala che il 15% delle enoteche intervistate ha potenziato la sua presenza nei canali social o ha creato o sviluppato un sito con e-commerce con vendita diretta.

Acquistare vino online, moda passeggera o tendenza consolidata?

È la domanda che si pongono produttori e operatori del mondo del vino. Quando – finalmente – la pandemia sarà solo un ricordo e le restrizioni inizieranno pian piano a essere allentate, i consumatori continueranno comunque ad acquistare vino online? A queste e altre domande sull’e-commerce ha provato a rispondere il report di Wine Intelligence. Comprare vino online è, infatti, ormai normalità. Ecco perché puntare sull’e-comemrce.

L’analisi prende in considerazione 11 mercati online, da quelli più grandi come Usa e Cina a quelli più piccoli, ma in rapida espansione, come Canada e Giappone. Ciò che sembra andare in favore dell’e-commerce è che chi compra vino online è tendenzialmente giovane, capace di spendere ma anche alla ricerca della convenienza. Probabilmente, restando soddisfatti, continueranno a utilizzare questo canale.

Related Posts

Ultimi Articoli