A Merano Wine Festival il Sannio celebra vino e cibo

Durante il Merano Wine Festival – la celebre rassegna altoatesina, andata in scena dal 5 al 9 novembre – il Sannio Consorzio Tutela Vini ha portato non solo le sue eccellenze vitivinicole, ma anche i piatti tipici del territorio

La ripartenza dei territori vitivinicoli non è solo nelle mani dei vignaiuoli, ma anche in quelle di una cuoca, di uno chef, di un pizzaiolo. Di questo sono convinti i rappresentanti del Sannio Consorzio Tutela Vini che, ancora una volta, hanno partecipato al ‘Merano Wine Festival’ con la particolare formula proposta da ‘Casa Sannio‘.

Il Sannio Consorzio Tutela Vini a Merano Wine Festival 2021

Merano Wine Festival 2021 è terminato, ormai, da qualche settimana. E per il Sannio Consorzio Tutela Vini è tempo di bilanci. 

Alla trentesima edizione della rassegna altoatesina, diventata nel corso degli anni uno degli eventi enogastronomici più importanti d’Europa, il Sannio ha osannato la bellezza del connubio cibo-vino. Tema, questo, che costituiva l’asse portante dell’evento, non a caso quest’anno comunicato attraverso il claim “Le ali della bellezza”. 

Il tutto con una ricca proposta di eventi che ha animato l’accogliente struttura collocata nell’area del Fuorisalone del Merano Wine Festival, allestita lungo il tappeto rosso di Corso Libertà, all’ingresso della struttura del Kurhaus. All’interno di ‘Casa Sannio’, ampliatasi nel corso degli anni tanto da disporre di uno spazio di 72 metri quadrati, il centro della scena è stato riservato al vino del Sannio e ai produttori di altre eccellenze sannite.

I vini del Sannio insieme ai prodotti tipici del territorio sannita

Il successo della proposta abbinamento vino – cibo è confermato dai dati. Alla fine, nel corso delle quattro giornate si sono contati 3.000 calici serviti dai sommelier della delegazione di Benevento dell’Associazione Italiana Sommelier, circa 1.200 porzioni di piatti tipici preparati dallo chef Daniele Luongo. E, infine, 300 degustazioni di pizza fritta di Gino Sorbillo. Numeri che sanciscono il successo dell’iniziativa , allestita dal Consorzio con la collaborazione della Camera di Commercio di Benevento. Numeri che sono andati ben oltre le aspettative. Soprattutto se si considera che il numero dei visitatori al Merano Wine Festival si è praticamente dimezzato rispetto all’edizione 2019, a causa delle restrizioni imposte dalle norme di sicurezza legate al Covid-19. 

“I visitatori di ‘Casa Sannio’ – dichiara Libero Rillo, presidente del Consorzio – hanno apprezzato particolarmente la nostra promozione. L’obiettivo che ci siamo proposti fin dal primo anno di partecipazione alla nota kermesse altoatesina è stato quello di creare uno spazio adeguato per dare vita ad un approccio particolare dal punto di vista della comunicazione. Grazie alle sinergie messe in campo, riusciamo a comunicare i nostri prodotti in modo molto più efficace. Parliamo dei nostri vini mettendoli in relazione con il territorio di produzione e i suoi prodotti tipici. E lo facciamo attraverso una comunicazione personalizzata, che tiene conto dell’ospite che ci troviamo di fronte, creando storytelling che, attraverso le bottiglie, decantano i luoghi di produzione dei vini del Sannio. E raccontano degli uomini che lavorano nei campi e in cantina. Una formula vincente per forma e contenuti che continueremo a proporre”. 

Maggiori informazione sui vini del Sannio e le iniziative del Consorzio all’interno del sito ufficiale del Sannio Consorzio Tutela Vini.

Related Posts

Ultimi Articoli