Maremma, stime per la vendemmia

“Produzione in calo del 15-20%, ma qualità eccellente, sarà annata di grande livello” dicono dal Consorzio vini di Maremma. Intanto, la vendemmia continua

Cala la produzione, ma l’attenzione è tutta rivolta verso la qualità delle uve. In Maremma è già tempo di prime stime: la vendemmia, terminata in alcune cantine, ancora in corso in altre, ha fatto registrare numeri positivi.

La qualità delle uve risulta ottima – sottolinea il Consorzio in una nota – il che fa pensare a un’annata di grande livello. In calo la produzione – meno 15/20% – in particolare per il Sangiovese a causa delle gelate di marzo e alla siccità di luglio e agosto.

Ma ottobre sarà un mese importante anche per quanto riguarda la promozione. Il Consorzio, infatti, sarà impegnato a tenere alta la bandiera della Toscana dal 3 all’11 ottobre alla Milano Wine Week (qui il link all’evento).

“Abbiamo deciso di essere presenti al primo evento di settore del 2020 per dare l’opportunità alle nostre aziende di sfruttare uno strumento che mette a disposizione un contesto reale, in presenza, e un’amplificazione virtuale attraverso una piattaforma che ci consente di rivolgerci anche a un pubblico internazionale” spiega Francesco Mazzei, presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana.

Related Posts

Ultimi Articoli