Torna il Kascignana Festival, con un’etichetta disegnata da Zerocalcare

Kascignana Festival e “Un vino per il Rovaja”

Dal 5 al 9 agosto torna l’edizione 2022 del Kascignana Festival a Castrignano de’ Greci (Lecce). La manifestazione è organizzata da Arci Lecce Solidarietà cooperativa sociale insieme al Comune di Castrignano de’ Greci. Da sempre l’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere le strade transculturali per l’integrazione e l’accoglienza dei migranti.

Kascignana Festival quest’anno sarà fortemente incentrato sul settore vitivinicolo, sulle donne del Rojava, più in generale sui linguaggi dell’accoglienza. Infatti la kermesse si apre  proprio con un dibattito che riguarderà il settore vitivinicolo, con tanto di corso professionalizzante sulla produzione del vino.

Questa edizione si contraddistingue per una speciale collaborazione: Zerocalcare ha disegnato a titolo gratuito e in esclusiva l’etichetta di un vino Apollonio solidale che sarà disponibile in edizione limitata. I ricavati delle vendite di queste bottiglie andranno a sostegno della Fondazione delle Donne Libere del Rojava, attiva nel Kurdistan siriano.

kascignana

Gli organizzatori del Kascignana Festival hanno ribadito che i proventi ottenuti dalla vendita delle bottiglie con etichetta creata da Michele Rech saranno devoluti alle donne del Rojava. Inoltre i migranti stanno seguendo dei corsi Ais per diventare degustatori e sommelier, in modo da poter lavorare anche nel settore enologico e poter ambire a qualcosa di diverso dal raccogliere la frutta.

Una giornata dedicata al settore vitivinicolo

Il 5 agosto il festival si aprirà con un dibattito sul settore vitivinicolo e sul suo ruolo nel terzo settore. Un gruppo di ospiti dei progetti “Sai” parteciperà infatti a un corso professionalizzante sulla produzione del vino, dalla cura del vitigno fino alla fase dell’imbottigliamento. All’incontrò sarà presente anche il senatore Riccardo Nencini, presidente della Commissione Cultura. Assieme al parlamentare parteciperanno esponenti politici nazionali e regionali, esperti del settore enologico, amministratori e docenti universitari.

kascignana

Seguirà la degustazione del vino “Kascignana 2022- Un vino per il Rojava” in collaborazione con Cantine Apollonio e, appunto, il fumettista romano Zerocalcare. La serata si chiuderà con l’esibizione del musicista Filippo Bubbico e, a seguire, con il live di “Frammenti di Battiato”, di Eleonora Magnifico e Luana della Gatta.

Il programma per le altre giornate del festival pugliese

Il 6 agosto, invece, il tema sarà “i cammini”, con tanto di passeggiata letteraria, dibattito sui cammini storici, letture di poersie e collegamento video con Afaf Hasky, co-presidente del Comitato cultura e arte del Rojava. Come sempre la serata si concluderà in musica con il dj set di Ennio Ciotta.

Il 7 agosto, per cominciare, un “aperitivo letterario” con Carlo Greppi, Premio Fiuggi Storia 2021 per il suo “Il buon tedesco”, già collaboratore di Rai Storia, membro del Comitato scientifico dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri e fondatore di Deina ( associazione che si occupa di viaggi della memoria presso i lager europei). Al termine dell’incontro con lo storico, l’esibizione live del gruppo “Claudio Prima e la Repetition- Orchestra senza confini”, con la partecipazione dei beneficiari e delle beneficiarie dei progetti Sai gestiti da Arci Lecce Solidarietà.

Contemporaneamente, presso Palazzo De Gualtieriis, saranno fruibili anche due mostre: una dal titolo “Parla del tuo villaggio”, a cura di Paolo Mele e Claudio Zecchi, l’altra intitolata “A sud di Marte”, di Agnese Spolverini e BekhbaatarEnkhtur.

Le serate dell’8 e 9 agosto, invece, saranno tutte a ritmo di musica con i concerti rispettivamente di Manuel Agnelli e della Bandabardò con Cisco.

 

 

Related Posts

Ultimi Articoli