In arrivo NutrInform Battery, l’app per acquistare cibi sani e mangiare bene

Sulla scia del Nutriscore, il “semaforo” europeo che permette di classificare gli alimenti in buoni (bollino verde) e cattivi (bollino rosso), nasce NutrInform Battery: si tratta di un’app molto semplice e intuitiva che può essere scaricata gratuitamente su qualsiasi smartphone e utilizzata in tantissimi supermercati per acquistare in modo più sano e consapevole.

Il progetto, frutto di un Protocollo di intesa tra il Ministero della Salute, il Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare, il Ministero delle Imprese e Made in Italy e la GDO (nello specifico Federdistribuzione, Ancc-Coop e Ancd Conad) ha come obiettivo la fornitura di uno strumento pratico, da portare sempre con sé, che permetta di accedere alle informazioni nutrizionali di migliaia di prodotti in commercio semplicemente inquadrando il codice a barre tramite il proprio smartphone.

Non solo, perché NutrInform Battery indica anche l’impatto nutrizionale degli alimenti consumati nel corso della giornata, dando suggerimenti utili sul consumo di porzioni adeguate e su come combinare i cibi tra loro in modo corretto e bilanciato.

NutrInform Battery App
Fonte: helpconsumatori.it

Le GDO coinvolte hanno dichiarato: “Si tratta di un contributo importante che il settore vuole dare a favore dell’agroalimentare e dei consumatori. Siamo di fronte a una questione di salvaguardia delle nostre eccellenze alimentari e di rispetto di una corretta informazione nelle scelte di acquisto delle persone. Il nostro impegno – hanno evidenziato – sarà quindi quello di promuovere nei prossimi mesi l’utilizzo di uno strumento innovativo e digitalizzato, che lavora su standard di codifica dei prodotti già in uso e che sarà in grado di accompagnare tutti noi in un consumo consapevole degli alimenti”.

Nei prossimi mesi, probabilmente, la Commissione Europea deciderà se adottare un sistema unico di etichettatura in Europa; nel frattempo, l’Italia ha deciso di introdurre la sua personalissima alternativa al Nutriscore che, attualmente, è già in vigore in 6 Paesi europei.

Come funziona l’app NutrInform Battery?

L’etichetta nutrizionale da applicare sul fronte pacco NutrInform Battery ha l’obiettivo di spingere il consumatore a compiere scelte più consapevoli e di fornirgli in modo rapido, semplice e intuitivo tutte le informazioni inerenti alle caratteristiche nutrizionali di ciascun alimento.

L’etichetta in questione non va a sostituire la classica etichetta nutrizionale posta sul retro della confezione, ovviamente, dato che quest’ultima comprende tutte le informazioni obbligatorie (come gli ingredienti e i valori nutrizionali), ma va semplicemente ad aggiungere ulteriori informazioni.

Etichetta NutrInform Battery

Questa immagine spiega nel dettaglio come è composta un’etichettatura NutrInform Battery:

1 – I valori espressi sono inerenti alla singola porzione.
2 – Ogni box indica il contenuto di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale in ogni singola porzione. Il contenuto energetico è espresso sia in Calorie, sia in Joule, mentre i contenuti di grassi, grassi saturi, sale e zucchero sono espressi in Grammi.
3 – Il simbolo della batteria indica la percentuale di energia, grassi, grassi saturi, sale e zuccheri apportati dalla singola porzione rispetto alla quantità giornaliera di assunzione raccomandata. In particolare, i valori raccomandati in UE sono:

  • Energia: 8400 kJ / 2000 kcal
  • Grassi: 70 g
  • Grassi saturi: 20 g
  • Zuccheri: 90 g
  • Sale: 6 g

4 – La parte “carica” della batteria rappresenta la percentuale di nutrienti o di energia contenuta nella singola porzione. Di conseguenza, ciò che si mangia durante la giornata può riempire la batteria senza però andare oltre, in modo da non superare le quantità di assunzioni giornaliere raccomandate.

Entrando più nel dettaglio, i parametri di riferimento sui quali vengono tarate le singole batterie sono quelli europei, fissati nella tabella XIII del Regolamento UE n. 1169/2011 – art. 35 e in linea con quelli dei LARN (livelli di riferimento dei nutrienti per la popolazione italiana).

L’etichetta nutrizionale NutrInform Battery è volontaria e non obbligatoria; ciascuna delle 5 batterie offre al consumatore l’indicazione sia percentuale, sia quantitativa della variabile che rappresenta (più o meno in modo variabile) una porzione del prodotto da acquistare. Così facendo, solo guardando ogni singola batteria, il consumatore può rendersi immediatamente conto della percentuale del nutriente che sta introducendo nel suo organismo rispetto, al contempo, alla quantità massima raccomandata.

L’app NutrInform Battery calza a pennello in un contesto molto variegato come quello attuale; i consumatori sono sempre più attenti ai cibi che consumano nel corso della giornata e, sempre più spesso, preferiscono acquistare direttamente dal produttore per evitare alimenti confezionati o precotti. Non solo, perché le allergie e le intolleranze alimentari sono ormai all’ordine del giorno e un’app come NutrInform Battery può essere un valido alleato per scegliere solo alimenti adeguati alle proprie esigenze. Inoltre, si rivela un ottimo strumento di prevenzione di patologie di varie natura (come le malattie cardiovascolari o l’obesità), fornendo le giuste indicazioni sulle corrette quantità di cibo da assumere giornalmente senza esagerare.

Fonte immagine di copertina: ilfattoalimentare.it

Related Posts

Ultimi Articoli