Il 2018 delle Donne del Vino: celebrazioni, una guida, la convention, l’unità

770 professioniste per la più grande associazione delle Donne del Vino mondiale.

“Sono innamorata della Toscana e del vino, e oggi ho il piacere di dare il benvenuto alle nuove associate. Abbiamo raggiunto quota 90 (in Toscana ndr) come ‘la paura’, perciò da qui in poi non potrà che essere tutto in discesa”. Un benvenuto affettuoso e sorridente quello che Maria Giulia Frova, delegata Toscana delle Donne del Vino, ha dato il 7 febbraio in occasione del 30° dell’associazione a Palazzo Vecchio (Firenze).

Un incontro che ha riunito nella stessa stanza la fondatrice Elisabetta Tognana, la presidente in carica Donatella Cinelli Colombini, l’assessora alle Relazioni Internazionali, Cooperazione, Turismo e Marketing territoriale del Comune di Firenze Anna Paola Concia, la scrittrice Sveva Casati Modigliani e il giornalista Massimo Giletti.

 

“Ci sono tante persone a cui sono grata – ha detto Colombini – come Sveva Casati Modigliani che da sempre ha le Donne del Vino nel cuore, la fondatrice Elisabetta Tognana e Massimo Giletti uomo dell’anno molto amato dalle Donne del Vino. È bellissimo essere tutte insieme in uno dei palazzi e delle città più belle del mondo, perché è insieme che riusciremo a fare grandi cose. Oggi siamo 770 associate tra produttrici, enotecarie, ristoratrici, sommelier, giornaliste ed esperte, ma la struttura è quella originale”. Una struttura che rende le Donne del Vino la più grande associazione del suo genere a livello mondiale.

Focus dell’incontro è rimasto il traguardo dei 30 anni dell’associazione (1988-2018) che verrà celebrato con numerose iniziative sul tema Donne, Vino e Cinema (1° appuntamento: 3 marzo 2018). E mentre il World Economic Forum vede l’Italia all’82° posto per il gender gap, le Donne del Vino rilanciano, incoraggiando la parte femminile del mondo enologico a candidarsi nei consorzi, annunciando l’uscita al Vinitaly della loro guida sul vino e, a luglio 2018, la 1° convention mondiale delle Donne del Vino.
“Sarà un anno ricco di eventi – ha concluso Colombini – unite siamo meravigliose e forti”.

Related Posts

Ultimi Articoli