Ecco Slow Wine 2022: cantine, top wine e tutte le info sulla guida

I vini premiati a Sud Top Wine

Cerimonia conclusiva della terza edizione di Sud Top Wine che ripone il drappo con soddisfazione per il bel lavoro svolto nel panorama enoico del...

Tutti i Trend Food and Beverage del 2021

Drink senz'alcol, sostenibilità, soluzioni smart e costumization ecco tutti i trend del settore spirits e food del 2021.

Studio Tiendeo: Quali vini preferiscono gli italiani?

Secondo un studio condotto da Tiendeo.it, gli italiani preferiscono bere vino rosso e i consumatori predisposti a comprare online provengono dalla Lombardia.

Irriverenti, istruttivi e divertenti: i podcast sul vino spopolano anche in Italia

Si chiama IVV Wine Show il podcast sul vino di Tommaso Cattivelli e Lorenzo Gualandri: 45 puntate in cui sentirete parlare di vino in...

Studio “In a Bottle”: anche gli italiani sbagliano a tavola

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, In a Bottle ha condotto uno studio su circa 1.400 italiani per verificare gli errori che si commettono in ambito alimentare.

Oltre 27mila vini assaggiati, 1958 aziende visitate e un viaggio nell’intera Italia del vino: è uscita Slow Wine 2022, la guida alle migliori cantine italiane secondo Slow Food. Al suo interno, un riconoscimento per quelli che sono stati indicati come i migliori vini di ogni regione, ma anche un focus sul modo di lavorare dell’azienda e di quello che la rende unica. 

La presentazione della guida Slow Wine 2022 è stata anche l’occasione per consegnare tre premi speciali. Quello alla carriera alla toscana Elisabetta Fagiuoli, il premio al miglior giovane vignaiolo a Federico Stroppolatini, e alla famiglia Ceretto di Alba per la viticoltura sostenibile.

guida Slow Wine 2022

Guida Slow Wine 2022: le novità

Due sono le novità della guida Slow Wine di quest’anno. La prima è che, dopo un’interruzione forzata a causa della Pandemia, i collaboratori di Slow Wine 2022 sono tornati a visitare di persona le aziende. All’interno del ricco mondo di guide su vini italiani, infatti, Slow Wine ha sempre avuto una particolarità.  Le migliori cantine italiane e le bottiglie più interessanti all’interno della guida, infatti, sono state selezionate da più di 200 collaboratori che operano in tutta la Penisola.

Non solo. Il ritorno in vigna e cantina ha permesso ai collaboratori di realizzare 485 video brevi che saranno visibili ai lettori della guida semplicemente inquadrando un QR Code. Un vero e proprio viaggio virtuale in azienda dal divano di casa. 

L’altra novità riguarda i premi. Torna il riconoscimento più identificativo della guida, le Chiocciole. È stato assegnato a 218 cantine, per il modo in cui sanno interpretare i valori organolettici, territoriali e ambientali in sintonia con la filosofia di Slow Food.

guida Slow Wine 2022

Guida Slow Wine 2022: cosa sapere

Quali sono le cantine presenti su Slow Wine 2022 quali i migliori vini italiani selezionati? Quest’anno i numeri sono altissimi. Si parla di 1.958 cantine recensite, sparse in tutta Italia. A ognuna è dedicata una scheda in tre parti

  • la prima racconta delle persone che lavorano e vivono in azienda
  • la seconda dei vigneti e delle modalità con cui vengono accuditi
  • la terza dei migliori vini prodotti in commercio (in elenco gerarchico di qualità).

Ci sono, poi, i riconoscimenti assegnati da Slow Wine 2022. Vediamoli insieme.  

  • Slow Wine 2022 Top Wine. Sono i vini migliori prodotti in Italia selezionati dai collaboratori della guida. Tra questi troviamo i Vini Slow – che oltre ad avere una qualità eccellente condensano valori legati a territorio, storia e ambiente – e i Vini Quotidiani, cioè vini di alta qualità entro i 12 euro.
  • Slow Wine 2022 Chiocciola. Il riconsocimento va, come detto, alle aziende il cui lavoro ben interpreta i valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con la filosofia di Slow Food.
  • Slow Wine 2022 Bottiglia. Riconoscimento assegnato ai produttori che esprimono un’ottima qualità per tutte le bottiglie presentate in degustazione.
  • Slow Wine 2022 Moneta. Un premio pensato per le  cantine italiane con buon rapporto qualità prezzo per tutte le bottiglie prodotte. 

Guida Slow Wine 2022: i migliori vini italiani regione per regione

Sul sito di Slow Wine è possibile leggere l’introduzione ai territori presente all’interno della guida, oltre che trovare la lista dei Top Wines di ogni regione italiana e le cantine premiate. Qualche esempio? 

Slow Wine 2022 Umbria parla di “uno dei laboratori enologici più interessanti da conoscere e descrivere” con ben 24 top wine tra Montefalco Sagrantino, Trebbiano Spoletino e tanti altri. Sono, invece, 23, i Top Wines del Trentino Alto-Adige presenti all’interno della guida, per una regione dove si sta diffondendo velocemente l’agricoltura biologica. Slow Wine 2022 per la Toscana evidenzia una regione, con una lunghissima lista di vini premiati tra cui spiccano denominazoni come Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Morellino di Scansano – solo per fare qualche nome.  Infine, arriviamo ai migliori vini della Sicilia secondo Slow Wine 2022: più di 40 etichette, che coprono territori diversi dell’isola. 

guida Slow Wine 2022

I premi Slow Wine 2021

Durante la presentazione della guida alla Milano Wine Week sono stati anche consegnati tre premi speciali. A Federico Stroppolatini della cantina Stroppolatini di Cividale del Friuli è andato il premio di Giovane Vignaiolo per il fatto che, come si legge nel comunicato stampa “seppur giovanissimo, Federico sta contribuendo alla crescita della viticoltura del Friuli Venezia Giulia animato da un entusiasmo e un coraggio fuori dal comune”.

Alla famiglia Ceretto di Alba, Piemonte, presente a Milano con i cugini Alessandro e Roberta, è andato il premio per la Viticoltura sostenibile. Un’azienda che – si legge ancora – “ha assunto un preciso impegno volto al radicale mutamento delle tecniche agronomiche, convertendo gli oltre 100 ettari di vigneti di proprietà in regime biologico certificato. E, dal 2018, in conduzione biodinamica”.  Infine, a Elisabetta Fagiuoli della cantina Montenidoli di San Gimignano il premio alla Carriera. “Elisabetta Fagiuoli, che quest’anno festeggia le cinquanta vendemmie, ha segnato un prima e un dopo per la Vernaccia di San Gimignano e per la Toscana più in generale”. 

Intanto, continua l’impegno di Slow Food per la sosteibilità nel mondo vitivinicolo. A settembre,  in occasione di SANA 2021, anche Federbio ha firmato il Manifesto Slow Food per il vino buono pulito e giusto. La strada per un futuro più Green è tracciata.

Related Posts

Ultimi Articoli

Incisioni scatole e cofanetti vino personalizzate: le idee per la tua cantina

Fusi&Fusi è al tuo fianco per aiutarti a realizzare incisioni su scatole vino personalizzate preziose e originali per i tuoi vini

Il Prosecco DOC verso la sostenibilità di filiera

Protocolli per la gestione delle operazioni colturali, messa a dimora di nuove siepi e analisi pedoclimatica del territorio: sono alcuni dei progetti in ottica sostenibilità del Consorzio Prosecco DOC, che traccia la strada del futuro per il vino italiano.

7 fasi in cui usare un generatore d’azoto in cantina

Spesso, le aziende vitivinicole hanno bisogno di usare un generatore di azoto in cantina per prevenire l’ossidazione del vino. Ecco quali sono le fasi che ne richiedono la presenza.