Conferenza Internazionale del Vino: l’Italia ospita il summit globale

Le autorità del comparto e i delegati di 28 nazioni si ritroveranno nel nostro Paese, alla Conferenza Internazionale del Vino pre-Vinitaly

La diplomazia mondiale del settore si riunirà in Italia tra poco più di due settimane per la Conferenza Internazionale del Vino. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, che ha già inserito l’appuntamento nella sua agenda ufficiale. Il “Ministerial Meeting” è quindi in programma tra l’11 e il 13 aprile 2024, come annuncia il portale dell’Oiv.

La Conferenza Internazionale del Vino

Il summit rappresenterà anche un’occasione in più per celebrare il centenario della fondazione dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino., che cade proprio nel 2024.

All’iniziativa aderiranno la bellezza di 28 Paesi, tutti produttori di vino. In questo contesto saranno rappresentati da 14 ministri, sottosegretari, ambasciatori e delegati provenienti da ogni angolo del pianeta.

Stando alle prime informazioni, diffuse ieri pomeriggio, l’evento coprirà un arco di tre giorni e non si svolgerà in un’unica località. Sono state scelte infatti due destinazioni rappresentative dell’eccellenza vitivinicola italiana.

Una prima parte avrà luogo quindi in Franciacorta, nella provincia di Brescia. Successivamente l’iniziativa si trasferirà a Verona, alla vigilia di Vinitaly 2024. Al centro dei dibattiti ci saranno gli argomenti caldi del momento, dalla tutela alla valorizzazione del prodotto.

Il lancio della Conferenza Internazionale del Vino

Inoltre è stato organizzato un momento “preparatorio” in vista del Ministerial Meeting a tema Wine. Il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste infatti ha pensato a un evento di presentazione del summit.

Si svolgerà direttamente nella sede romana del Masaf alle 11.30 del mattino tra una settimana esatta, giovedì 4 aprile 2024, con la partecipazione del ministro Francesco Lollobrigida e del direttore dell’Oiv Luigi Moio.

Non mancheranno gli interventi del presidente di Veronafiere Federico Bricolo e del direttore generale dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino John Barker.

Quest’ultimo sarà in video-collegamento da Digione, in Francia, dove si terrà il Congresso Mondiale dell’ente tra il 14 e il 18 ottobre 2024, insieme alla 22a Assemblea Generale OIV.

Il vino in Europa

Nel frattempo la presentazione di Vinitaly 2024 (14-17 aprile) a Bruxelles è stata l’occasione per illustrare il “peso” economico e culturale del comparto vitivinicolo al Parlamento Europeo.

Così Sanchez di Ceev ha sottolineato che il vino in Europa vale 130 miliardi di euro: “Con Vinitaly rappresentiamo l’importanza del settore all’Europarlamento”, ha affermato.

Barker dell’Oiv invece ha dichiarato che bisogna puntare sulla valenza culturale del prodotto per affrontare tutte le complessità del momento.

Related Posts

Ultimi Articoli