Come abbinare lo champagne a Natale? I consigli degli esperti

Le feste sono ormai arrivate e nelle tavole degli italiani riecheggia una domanda: come abbinare lo Champagne a Natale? Sì, perché anche se gli abitanti del Belpaese hanno dimostrato di amare e apprezzare le bollicine nostrane, gli sparkling d’Oltralpe non smettono di affascinare. Ecco, dunque, alcuni consigli degli Ambasciatori dello Champagne per l’Italia su come abbinare lo Champagne ai piatti della tradizione natalizia italiana. Non resta che prendere appunti, stappare una bottiglia e… brindare.

Abbinamento champagne e tortellini: le bollicine con i primi piatti

Dopo l’approfondimento su come abbinare il Franciacorta ai piatti della tradizione natalizia, ecco quello dedicato ai vini metodo classico francesi per eccellenza. Tra i vini per Natale, infatti, lo Champagne continua a essere tra i preferiti dai winelovers di tutto il mondo. Ma è adatto anche per accompagnare le ricette della tradizione tricolore? La risposta, per gli Ambasciatori dello Champagne per l’Italia, è sì.

Non solo, dunque, Champagne e formaggi. Le celebri bollicine francesi, infatti, sono un vino perfetto da abbinare alle lasagne alla bolognese: soprattutto quando si parla di Champagne blanc de noirs extra brut. Parola di Bernardo Conticelli – Ambasciatore dello Champagne per l’Italia 2015.

“Le lasagne alla bolognese sono un’altra ricetta tradizionale che raramente può mancare a tavola nel periodo natalizio – si legge nella nota del Comité Champagne Italia -. Bernardo Conticelli consiglia di abbinarle a uno Champagne extra brut blanc de noirs, con una netta predominanza di Pinot noir. La struttura del vino deve infatti supportare l’intensità aromatica del piatto (specialmente se i vini di base hanno fatto un passaggio in legno). Al tempo stesso, il basso dosaggio ha il compito di pulire la bocca dalla grassezza di ingredienti come ragù e besciamella, invogliando a un nuovo boccone e a un nuovo sorso”.

Lo Champagne Rosè è in abbinamento perfetto con i tortellini in brodo secondo Claudia Nicoli – Ambasciatrice dello Champagne per l’Italia 2006. “La prevalenza di Chardonnay, ricco di freschezza, acidità e mineralità, si bilancia bene con l’untuosità del brodo, la grassezza del ripieno e la relativa sapidità – spiega la nota -. Inoltre, la presenza di Pinot noir nell’assemblaggio apporta una decisa nota di struttura, mentre il Meunier regala rotondità al piatto, in una suadente armonia gusto-olfattiva”.

abbinare Champagne a Natale

Champagne e primi piatti a Natale: altre idee

Ma non finisce qui. C’è anche chi, a Natale, ama sperimentare e portare in tavola piatti diversi, per dar vita a tradizioni proprie. Per Marco Anichini – Ambasciatore dello Champagne per l’Italia 2009 il vino da abbinare con i tortelli di zucca è proprio lo champagne. Ecco il perché. “Marco Anichini consiglia di abbinare ai tortelli di zucca uno Champagne extra dry (ovvero con un dosaggio compreso tra 12 e 17 grammi di zucchero per litro) e possibilmente elaborato esclusivamente con il Meunier, un vitigno che si addice perfettamente alla morbidezza della zucca, alla fragranza del Grana, alle note fruttate ma piccanti della mostarda mantovana e alla speziatura della noce moscata”.

Champagne e secondi piatti

Non ci si ferma di certo al primo! Due le proposte per abbinare lo champagne a un secondo piatto di pesce.

Marco Chiesa – Ambasciatore dello Champagne per l’Italia e per l’Europa 2010, suggerisce di abbinare lo Champagne al cappon magro. Un piatto, questo, della tradizione ligure relativamente povero ma intenso e ricco, che grazie all’accostamento di pesce e frutti di mare presenta un gusto molto articolato. Chiara Giovoni – Ambasciatrice dello Champagne per l’Italia 2012, invece, lancia l’abbinamento Champagne anguilla. In particolare si tratta di “uno Champagne frutto dell’assemblaggio dei tre principali vitigni della Champagne, meglio se millesimato, con una vecchia sboccatura. In modo che il tempo abbia permesso alle note evolutive di esprimersi, così che la complessità possa sostenere la ricchezza di questo pesce dalle carni grasse e succulente”.

abbinare Champagne a Natale

Come abbinare Champagne a Natale: abbinamento Champagne e dolci

Non poteva di certo mancare l’abbinamento dello Champagne con il panettone. Leonardo Taddei – Ambasciatore dello Champagne per l’Italia 2008 propone di abbinare uno Champagne Rosé al panettone artigianale con copertura di crema Chantilly e ribes rosso. Una vera e propria chicca, che concluderà il pasto delle feste in bellezza – e con la pancia piena!

Related Posts

Ultimi Articoli