Colli Euganei: il vino sostiene la ricerca nella lotta contro il Covid-19

Con il progetto “VO’ per la ricerca” della Cantina Colli Euganei, grazie al vino sono stati raccolti e consegnati  all’Università di Padova i primi 50.000 euro

La ricerca contro il Covid-19 non si ferma ed è sostenuta anche dal mondo del vino grazie al progetto “VO’ per la ricerca” della Cantina Colli Euganei che ha raccolto e consegnato all’ateneo padovano 50.000 euro . Non è un caso che proprio da questo territorio storico del vino italiano sia partita l’iniziativa. Tutti ricordano come il piccolo comune è stato uno dei primi comuni in Italia ad essere dichiarato zona rossa per il Covid-19. Protagonista di uno studio dell’Unipd che è diventato un riferimento per la letteratura scientifica internazionale.

I primi 50.000 euro sono stati raccolti attraverso due “vini solidali” prodotti ad hoc, il Serprino Spumante Colli Euganei e il Rosso Colli Euganei. Le bottiglie, presentate nel mese di giugno, entrano adesso nel mercato, fino alla fine anno grazie alla collaborazione di supermercati e punti vendita aderenti.

Secondo il progetto, che ha preso il via a giugno di quest’anno, la cantina sociale di Vo destina 1 euro all’Università di Padova per ogni bottiglia venduta. L’iniziativa, che continua a riscuotere grandi successi, ha visto il coinvolgimento di molti operatori della distribuzione alimentare e ha permesso di raccogliere numerosi fondi per sostenere la ricerca scientifica nella lotta al Covid-19.

“Grazie al progetto “VO’ per la ricerca” – dichiara Lorenzo Bertin, presidente di Cantina Colli Euganei – possiamo sostenere attivamente gli studi scientifici contro il Coronavirus attraverso quello che sappiamo fare meglio: il vino. La somma consegnata è solo la prima parte della raccolta che continuerà fino alla fine dell’anno e che siamo sicuri ci potrà dare ulteriori grandi soddisfazioni. Le attività della nostra cittadina sono state le prime in Italia, assieme a quelle di Codogno, a soffrire per l’emergenza sanitaria, ma grazie a questa iniziativa stanno diventando un modello di rinascita per tutto il Paese”.

“Un legame forte – ha spiegato Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università degli Studi di Padova – che ora viene ancor più rinsaldato dalla scelta dei promotori del progetto: credere nella ricerca scientifica, unica chiave per sconfiggere la pandemia, è essenziale”.

Info: https://www.unipd.it/news/vo-unipd-ricerca-sul-covid-19

Related Posts

Ultimi Articoli