Cantine Lazzeretti, è il momento di conoscere il Brunello 2016!

Un’annata che ha già creato grandi aspettative, finalmente pronta per essere assaggiata. “Non vediamo l’ora di presentarla!” dicono dall’azienda

C’è un protagonista d’eccezione in questo inizio 2021 tra le mura di Cantina Lazzeretti: è la nuova annata del Brunello di Montalcino 2016. Come sempre, infatti, i primi mesi dell’anno sono l’occasione per conoscere e far conoscere la nuova etichetta, frutto di un lungo lavoro tra vigna, cantina e affinamento. E le aspettative e le speranze sono tante

“L’annata 2016 aveva un compito difficile – dicono dall’azienda – reggere il confronto con chi l’ha preceduta, la 2015, considerata da tanti l’annata del secolo. Il nostro Brunello, però, ha retto il colpo benissimo. Siamo pronti a presentare un vino che, ne siamo sicuri, ci darà grandissime soddisfazioni “.

Il Brunello 2016 ha raccolto già tanti estimatori intorno a sé. Il Consorzio del Brunello di Montalcino ha fatto sapere, a inizio anno, che negli Usa c’è grande attesa per stappare le prime bottiglie, mentre alcune riviste di prestigio internazionale vedono già nell’annata 2016 una predestinata. Il 2021 sarà anche l’occasione per assaggiare la Riserva 2015 di Cantine Lazzeretti, oltre alle nuove annate di Rosso di Montalcino. Vini, questi, che come il Brunello nascono nella stupenda natura delle terre D’Orcia, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, dove vent’anni fa Marco, seguito poi da sua sorella Lucia, diede vita al sogno di diventare viticoltore.  “Sono passati vent’anni, ormai, dalla nostra prima vendemmia – concludono dall’azienda – ma la passione e l’attenzione che mettiamo nel nostro lavoro è rimasto immutato. Così, ancora oggi, l’emozione di presentare una nuova annata si fa sentire! Noi abbiamo messo tutto il nostro impegno. Ora, speriamo di riuscire a farlo assaggiare a tutti i nostri clienti e amanti del Brunello il prima possibile”.

Cantine Lazzeretti, it’s time to meet Brunello 2016!

A vintage that has already created great expectations, finally ready to be tasted. ” We can not wait to present it!” say the company

There is an exceptional protagonist in the beginning of 2021 within the walls of Cantina Lazzeretti: it is the new vintage of Brunello di Montalcino 2016. As always, in fact, the first months of the year are an opportunity to know and make known the new label, the result of a long work between vineyard, cellar and aging. Expectations and hopes are high. 

“The 2016 vintage had a difficult task – they say from the company – to compare with those who preceded it, the 2015, considered by many the vintage of the century. Our Brunello, however, has lived up to the task. We are ready to present a wine that, we are sure, will give us great satisfaction “. 

Brunello 2016 has already gathered many fans around it. At the beginning of the year, Brunello di Montalcino Consortium announced that in the USA there is great expectation to uncork the first bottles, while some prestigious international magazines already see the 2016 vintage as predestined. 2021 will also be an opportunity to taste the Riserva 2015 of Cantine Lazzeretti, in addition to the new vintages of Rosso di Montalcino. These wines, like Brunello, are born in the wonderful nature of the lands of Val d’Orcia, a UNESCO World Heritage Site, where twenty years ago Marco, followed by his sister Lucia, gave birth to the dream of becoming a winemaker. “Twenty years have passed since our first harvest – they conclude from the company – but the passion and attention we put into our work have remained unchanged. So, even today, the emotion of presenting a new vintage is felt! We put all our efforts into it. Now, we hope to be able to make it taste to all our customers and lovers of Brunello as soon as possible”.

Related Posts

Ultimi Articoli