Best of Wine Tourism 2023: cercasi imprese dell’enoturismo

La Camera di Commercio di Verona apre le iscrizioni del concorso Best of Wine Tourism: la scadenza è per il 27 febbraio prossimo

“Sei un’impresa vitivinicola, una cantina o un fornitore di servizi legati al mondo del turismo del vino? Puoi partecipare al Concorso “Best of Wine Tourism”, organizzato dalla rete Great Wine Capitals che riunisce undici capitali mondiali dell’enoturismo e in cui la Camera di Commercio di Verona costituisce la rappresentante per l’Italia” la nota stampa della Camera del Commercio di Verona.

Giunto alla settima edizione il concorso prevede la partecipazione in sette categorie.

Sei sono per le imprese vitivinicole:

  • ricettività,
  • ristorazione,
  • architettura e paesaggio,
  • arte e cultura,
  • esperienze innovative per l’enoturismo
  • pratiche sostenibili per l’enoturismo.

La settima categoria è rivolta a qualsiasi impresa che fornisca servizi per il turismo enologico.

“L’estrema varietà delle produzioni vinicole veronesi nell’ambito del panorama enologico italiano, – spiega il Presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Riello – unitamente alla ricchezza dell’offerta turistica del suo territorio, consentono con orgoglio di qualificare Verona quale capitale italiana ideale dell’enoturismo.

Great Wine Capitals Global Network

Nel 2016 la Camera di Commercio di Verona ha ufficialmente firmato l’adesione alla rete delle Grandi Capitali del Vino – Great Wine Capitals Global Network (Gwc) – assegnando così a Verona il ruolo di rappresentare l’Italia fra le capitali enoturistiche del mondo.

Fra le attività principali della rete Great Wine Capitals occorre annoverare il prestigioso concorso internazionale Best of Wine Tourism”. 

All’ultima edizione hanno aderito 100 realtà dell’enoturismo veronese. Tutti i partecipanti al Concorso sono presenti nella Guida “Verona Wine and Olive Oil Tourism” con una pagina a loro dedicata, offrendo una mappatura dell’offerta del comparto sul territorio veronese e uno strumento prezioso per l’enoturista. 

Uno strumento di promozione diffuso in Italia e all’estero, tramite gli uffici del turismo provinciali (IAT) e gli stand fieristici organizzati dalla Regione Veneto che è stato allegato, nella precedente edizione, alla rivista specializzata Dove.

Quest’anno le iscrizioni al Concorso sono state anticipate per poter raccogliere tutte le esperienze offerte dal comparto scaligero in una Guida disponibile per la stagione turistica 2023 che, oltre ad essere promossa attraverso i canali di cui sopra, sarà allegata a un prestigioso magazine di settore.

Le domande di partecipazione devono essere compilate e trasmesse on line entro il 27 febbraio 2023 compilando la domanda al seguente link.

La rete dell’enoturismo

“Fondata nel 1999 la Rete Great Wine Capitals è diventata il punto di riferimento mondiale per l’enoturismo.

Ogni anno organizza una Conferenza Internazionale dove esperti di tutto il mondo si confrontano sui principali temi legati al turismo del vino. 

E’ Membro fondatore di Swr (Sustainable Wine Roundtable), collabora con UNWTO (organizzazione del turismo delle Nazioni Unite), ed è membro osservatore in Oiv (Organizzazione mondiale della vigna e del vino).

Great Wine Capitals è inoltre partner del Protocollo di Porto, una fondazione che si occupa di sostenibilità nel mondo del vino” prosegue la nota stampa.

Le Great Wine Capitals sono :

Verona (Italia)

Adelaide(South Australia)

Bilbao e Rioja (Spagna) 

Bordeaux (Francia) 

Losanna (Svizzera)

Mainz (Germania) 

Mendoza (Argentina) 

Porto (Portogallo) 

San Francisco Napa Valley (Usa)

Valparaìso, Casablanca Valley (Cile) 

Cape Town (Sudafrica)

Prossimamente entrerà a far parte del Network la Nuova Zelanda.

Related Posts

Ultimi Articoli