B.I.G. wines: Bulgaria, Italia e Grecia nel calice

Dozza_RoccaSforzesca--400x300

Alla Rocca di Dozza, il 10 novembre, si danno appuntamento aromi insoliti: Xinomavro, Moschofilero, Agiorgitiko, Vidiano, Pamid, Gamza, Dimyat, Mavrud e dei tanti altri vini provenienti dalla Grecia e dalla Bulgaria. L’evento prende il nome di B.I.G. winesBulgaria, Italia e Grecia nel calice.

Dalle 15.00 alle 20:00, all’interno della Rocca di Dozza, sede di Enoteca Regionale Emilia Romagna, gli appassionati potranno accedere ai banchi di degustazione dei vini dei tre Paesi partner del progetto comunitario South Europe/Mediterranean Wines, presentato allo scorso Vinitaly e unico progetto interstato del settore vitivinicolo (durata triennale).

C’è qualcosa che accomuna queste tre aree del bacino del Mediterraneo, dall’antichità ai giorni nostri: un modo comune di concepire il consumo di vino, che affonda le radici nell’antica Grecia. Assieme ad alcuni esperti, alle 15.30 si ripercorreranno le tappe della creazione della cultura del vino che accomuna i paesi dell’Europa meridionale, quello che associa il vino al cibo e a una convivialità la cui parola chiave è moderazione.

Il percorso proseguirà con alcuni piatti e prodotti tipici di Emilia Romagna, Grecia e Bulgaria, che diventeranno protagonisti assieme ai vini di abbinamenti tradizionali e matrimoni inediti. Dalle ore 16 avranno poi inizio le degustazioni guidate dei vini delle regioni ospiti (gratuite su prenotazione), mentre alle 18 i più esperti potranno mettere alla prova le loro capacità di assaggiatori in una curiosa degustazione alla cieca.

www.enotecaemiliaromagna.it

Related Posts

Ultimi Articoli