Alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa il master per eno-ambasciatori

Attivato la sesta edizione del master universitario di primo livello “Vini italiani e mercati mondiali” promosso dai 4 Atenei toscani e da Ais

Da ieri è iniziato alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa la sesta edizione del master universitario di primo livello “Vini italiani e mercati mondiali”.

Promosso dagli  atenei toscani, Sant’Anna e Università di Pisa, Università per Stranieri e Università di Siena, e dall’Associazione italiana Sommelier ha come obiettivo quello di formare gli “ambasciatori” del vino italiano nel mondo, la figura professionale che, grazie alle conoscenze di meccanismi e strumenti della comunicazione e delle tecniche di degustazione, contribuisce alla diffusione dei vini italiani all’estero, alla loro promozione e all’affermazione sui mercati mondiali: da quelli consolidati (Usa, Germania, Regno Unito) e quelli in espansione (Cina, Corea, Russia, Brasile), fino a quelli emergenti di India, Africa e Sud-est asiatico.

I punti di forza del Corso di Alta Formazione, riconosciuti anche dal mondo produttivo, sono la formazione di qualità, con docenti provenienti dal mondo accademico e da quello professionale, riservando particolare attenzione alla comunicazione e al marketing internazionale. La conoscenza dei vini italiani è approfondita grazie anche alle competenze in degustazione attraverso il conseguimento, all’interno del master, del diploma di sommelier Ais.

“La nuova edizione del master – sottolinea il direttore Pietro Tonutti – svilupperà le tematiche tradizionali, con un occhio particolare all’attualità, rappresentata dalla vendemmia del 2020, considerata ottima da un punto di vista qualitativo, con la prospettiva di produrre vini eccellenti per una stagione di rilancio che, per avvicinare i consumatori internazionali ai vini italiani, passerà attraverso lo sviluppo di strategie innovative di comunicazione, marketing, enoturismo”

https://www.aisitalia.it/master-vini-italiani-e-mercati-mondiali-al-via-la-sesta-edizione.aspx#.X6VM0mhKjIU

Related Posts

Ultimi Articoli