La Puglia trionfa al 13° Agrietour di Arezzo

Vince il Campionato nazionale di cucina contadina un piatto della tradizione pugliese: orecchiette alle cime di rapa. Con l’avvallo di una giuria di tutto rispetto: Alberto Lupini, Judy Edelhoff, Maria Cristina Cusumano e altri.

orecchiete con cime di rapa
Si è conclusa ieri ad Arezzo la tredicesima edizione di “Agrietour”, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale. Tra workshop dedicati agli 80 bayer arrivati da tutto il mondo e importanti momenti istituzionali (il viceministro delle Politiche Agricole Andrea Olivero ha presentato la nuova legge sull’agricoltura sociale) non sono mancate situazioni più ludiche e leggere.
Come ad esempio il concorso enogastronomico dedicato ai diversi piatti italiani della tradizione. Ad uscire ancora una volta vincitrice è stata la Puglia, già alla ribalta grazie ai suoi autoctoni finalmente riscoperti sotto la giusta luce dopo anni di non adeguata riconoscibilità e valorizzazione. Sulla tradizione pugliese a tavola, invece, sembrano non esserci mai stati dubbi.
Lo conferma Rosa Lella della Masseria Ferri di Ostuni (Br), che è arrivata sul podio vincendo il Campionato nazionale di cucina contadina, con le sue orecchiette alle cime di rapa. In giuria, Maria Cristina Cusumano di Rai Radio 1, Judy Edelhoff delle Guide Michelin Usa, Maddalena Laschi, food blogger, il direttore di “Italia Tavola” Alberto Lupini. Le orecchiette, apoteosi della tipicità del tacco d’Italia, hanno vinto perchè “ricetta certamente semplice e tradizionale, ma realizzata con estrema professionalità e sicurezza. Un equilibrio di sapori capace di restituire in maniera assoluta il clima e lo spirito della Puglia”. Ma non è finita: la Puglia si è aggiudicata anche il premio speciale “Fra tradizione e innovazione”: con l’impanata di fave e cicorie con olive fritte, accompagnata da crostini fritti, ha vinto l’agriturismo Monte Paolo Dimora Charme di Conversano (Ba).
gruppo vincitori
Due ricette di cucina povera e genuina, in cui la verdura selvatica e il condimento mediterraneo esaltano i piatti con assoluta semplicità.
Per Lupini, “ottimi piatti che attestano il valore della cucina tradizionale e contadina, forse la vera forza del nostro futuro”. E l’agriturismo è certamente un modo per far vivere al turista un certo tipo di tradizione, calandolo “mani e testa” nell’esperienza.
piatti

Related Posts

Ultimi Articoli