3|5 settembre, Soave Versus, Verona

Le migliori interpretazioni del vino bianco italiano più conosciuto al mondo. Tutto sull’edizione 2016.

Soave _VSIl paesaggio storico rurale” sarà il tema della prossima edizione di Soave Versus, in calendario dal 3 al 5 settembre presso il palazzo della Gran Guardia di Verona. Un festival dedicato alle migliori interpretazioni del bianco veronese più conosciuto al mondo con un tributo al paesaggio che lo accoglie, recentemente riconosciuto d’interesse storico e culturale. Risale infatti al 1816 la prima mappa, tratta dal catasto napoleonico, che censisce i vigneti del Soave, in base alla quale poi nel 1931, con decreto regio, è stata istituita la prima denominazione italiana. In questa zona  sono ancora oggi presenti elementi di edilizia storica, capitelli votivi, forme di allevamento come la pergola e vigneti di oltre 100 anni, tutt’oggi produttivi.

Più di cinquanta le cantine presenti, molti i giovani produttori, centinaia le interpretazioni del Soave nelle differenti tipologie Classico, Superiore e Recioto. Un carnet di proposte all’interno del quale sarà possibile orientarsi al meglio col proprio “Personal Sommelier”: grazie alla fortunata iniziativa “Percorsi e Per sorsi” i visitatori che vorranno saperne di più sul Soave potranno partecipare a mini tour guidati tra gli stand dei produttori sotto la guida di esperti sommelier che metteranno in luce caratteristiche e peculiarità di ogni singola azienda

Formazione – con il Master “Il Soave – origine, stile e valori” dedicati ai soci AIS, gli addetti ai lavori parteciperanno al Trofeo Nazionale Miglior Sommelier del Soave. Si tratta di un progetto,  il cui scopo è quello di contribuire a valorizzare la professione del Sommelier e ad incrementare la conoscenza e la divulgazione del vino Soave.

Degustazioni, abbinamenti gastronomici e foodblogger– A Soave Versus troverà spazio anche la buona cucina. Esperienze Gustose porterà un percorso di show cooking con gli chef Renato Bosco, Fabio Potenzano, Francesca Marsetti, Davide Di Rocco, Matteo Girardi, Eugenio Boer e Giancarlo Perbellini, in cui scoprire curiosità, prodotti, ricette ed abbinamenti con i vini Soave. Alessandro Scorsone, sommelier di Palazzo Chigi, si occuperà di abbinare le diverse tipologie di Soave ai piatti proposti, caratterizzati da un perfetto connubio fra tradizione e innovazione. Non solo grandi stelle della ristorazione ma anche “cucina casalinga”con la finale del contest per foodblogger “In Cucina con il Soave”.

Curiosità –  Abbinamenti e piatti che si potranno anche degustare nell’area Desco Soave, un vero e proprio ristorante, allestito all’interno della Gran Guardia, per assicurare a quanti lo desiderano una cena raffinata ed esclusiva (costo 30 euro, compreso il biglietto d’ingresso e il calice degustazione). Cibo per il corpo ma anche per la mente con le pubblicazioni di Damolgraf Editore che presenterà le tavole dell’illustratore Giorgio Espen ed il romanzo storico “Il Sogno di Cassiodoro” di Uberto Tomasi. Tanti infine gli ospiti che solcheranno la buvette della Gran Guardia tra cui Sonia Peronaci, tra le più note food blogger italiane, che presenterà il suo nuovo libro “Guarda che buono” e Luca Gardini, miglior sommelier del mondo 2010.

Info:

www.ilsoave.com

 

Related Posts

Ultimi Articoli