3/4 delle persone trova il galateo del vino intimidatorio

Woodbridge Wines afferma che 3/4 delle persone trova intimidatorio il galateo del vino. Il 67% crede che ci siamo diversi modi di degustare.

Condotta da Woodbridge Wines, la ricerca si è concentrata su 2.000 intervistati statunitensi di età pari o superiore a 21 anni. Secondo il recente sondaggio 3/4 delle persone trova intimidatorio il galateo del vino. Il 67% invece crede che ci siano modi più o meno corretti di bere il vino, anche se solo il 17% segue “sempre” le regole

Ma chi sono i consumatori più rispettosi delle regole? L’89% della Generazione Z di età compresa tra 21 e 24 anni dichiara di seguire le cosiddette “regole del vino”, fino al 60% tra i millennial, con solo il 12% dei baby boomer che annusano e vorticano

vino apprezzato dalle generazioni più giovani

I dati del sondaggio nel dettaglio.

La ricerca ha anche rilevato che quasi i 3/5 hanno riferito di aver bevuto vino almeno tre giorni alla settimana, con gli over 65 che lo hanno bevuto più spesso dei gruppi più giovani.

Indipendentemente dall’età, sette su 10 hanno affermato di consumare vino più di qualsiasi altro tipo di alcol durante le vacanze invernali.

Sebbene il vino venga spesso gustato durante o intorno all’ora di cena, più di un quarto afferma che di solito bevono vino a colazione o a brunch e il 26% pensa che l’aperitivo dovrebbe essere prima delle 17.00.

food and wine pairing

L’influenza di cibo, abbinamenti e luoghi.

Alla domanda sui loro abbinamenti preferiti di vino e cibo, gli uomini hanno preferito optare per il formaggio rispetto ad altri piatti (41%), mentre le donne hanno optato per le ali di pollo (34%). Inaspettatamente, il 62% degli uomini e il 50% delle donne hanno dichiarato di preferire il vino alla birra mentre guardano lo sport.

Le abitudini di consumo del vino differiscono da regione a regione, poiché i nordorientali (54%) preferivano aggiungere cubetti di ghiaccio più di altri e i sudorientali erano più propensi (41%) a bere vino senza rotearlo o annusarlo.

Quando si tratta di dove berlo, i luoghi non convenzionali sono in cima alla lista, con il 43% che si gode il vino a letto e il 30% mentre fa il bagno. Bere vino sulla spiaggia è stato un altro dei preferiti dal 42% degli intervistati.

Alla domanda su quanto l’etichetta del vino migliora la propria esperienza di consumo, solo il 22% ha risposto che le linee guida tradizionali la migliorano “molto”.

wine tasting

Godersi il vino a modo proprio.

“Proprio come ogni cosa nella vita, ci sono così tante regole tradizionali della vecchia scuola nella cultura del vino che le persone sentono di dover seguire: vorticare, annusare, abbinare”, ha affermato Serena Shrivastava, Brand Director, Woodbridge Wines. “Incoraggiamo tutti a giocare secondo le proprie regole e lasciarsi alle spalle qualsiasi giudizio”.

3/4 degli intervistati pensano che le cosiddette “regole del vino” possano intimidire, il che potrebbe spiegare perché la maggior parte non aderisce completamente al galateo.

“Il vino è qualcosa di più delle occasioni fantasiose e dei bicchieri fantasiosi. Non aver paura di far cadere un cubetto di ghiaccio nel tuo bicchiere da vino a casa, prendi una lattina di vino invece di una birra al portellone del bagagliaio o abbina un Cabernet con del delizioso formaggio patatine fritte al campo da baseball. Quando “il vino è a modo tuo”, tutto va bene”. ha concluso Shrivastava.

Related Posts

Ultimi Articoli